martedì 12 giugno 2007

Indottrinamento

Alcune scuole inglesi hanno scelto di inserire nelle biblioteche scolastiche favole e racconti con contenuti omosessuali per far sembrare ai bambini che l’omosessualità sia un fattore normale della società. La direttrice del progetto “No Outsiders”, tale Elizabeth Atkinson, ha motivato la sua scelta sostenendo che, promuovendo sui testi per bambini relazioni tra invertiti, "si può rompere un tabù di cui non si può ancora parlare". Evidentemente il lavaggio del cervello dà i suoi frutti.

4 commenti:

Unedame ha detto...

Non mi stupisce per niente perché sono cose che capitano anche qui in Canada. É per questo che sono diventata nemica delle organizzazioni militanti omosessuali.
Perché ci stanno facendo il lavaggio del cervello e i risultati non sono affatto buoni.
Lontana

Massimo ha detto...

Una domanda sorge spontanea: quando qualche genio si adopererà per la rimozione dei tabù ("fascisti" per default) sull'incesto, la pedofilia, l'omicidio ? :-D

IlPizzino. ha detto...

La giornata dell'orgoglio pedofilo, infatti, si è tenuta già.

Ares ha detto...

La giornata dell'orgoglio pedofilo è stata contestata e si è svolta in un regime carbonaro. Come i primi "gay pride" ... a buon intenditor.....

Grazie Mons per l'invito a partecipare alla nuova iniziativa politicamente scorretta, cerchiamo di reagire alla dilagante "omofilia" come la chiami tu.