lunedì 13 agosto 2007

Lettere

Cara redazione, scrivo la presente per confutare le tesi dell’articolo tratto da Rinascita riguardante l’omosessualità, intitolato appunto OMOSESSUALITA’ e DEMOCRAZIA. Mi lascia molto perplesso che i bombardamenti della c.d. lobby omosessuale siano giunti a plagiare addirittura le menti dei frequentatori di codesto spazio informativo non conforme. Quando parlo di bombardamenti mi riferisco a tutte quelle fiction tv (oltre ovviamente ai media,parlamentari ecc.) con protagonisti personaggi omosessuali e trans. Fiction che vengono proiettate a tutte le ore sulla tv di stato(RAI) e non(MEDIASET) rivolgendosi anche a chi, non avendo formato ancora il carattere come i bambini, si ritrova ad avere esempi insani e fuorvianti. Il plagio poi può essere di due tipi: 1)DIVENTARE OMOSESSUALE 2)TOLLERARE L’OMOSESSUALE. Entrambe i tipi di plagio portano a conseguenze nefaste, per l’italiano in chiave ristretta e per l’umanità in visione più ampia. E quali sarebbero tali conseguenze disgraziate? Esse sono molteplici e vanno ad intaccare diversi aspetti della vita sociale. Ora per essere sintetici ne citeremo solo talune che forse al momento ci paiono le più importanti e dunque le più critiche. Inizieremo dal secondo tipo di plagio, il tollerante altro non fa che dare spazio di azione a coloro che si sentono in diritto di mostrare le loro deviazioni in pubblico soggiogando chi non vuole piegarsi a questi disgustevoli siparietti, forti appunto degli indifferenti che guardano solo alla loro certa non-omosessualita’ ma ad esempio non pensano ai bambini. Per quanto riguarda l’omosessuale dichiarato invece, gli aspetti sociali che vanno ad intaccare sono proprio quelli più delicati. Ma come parliamo di stagnazione delle nascite italiane e tollerate gli omosessuali?E’ chiaro che se il raggio di chi inizia a tollerarli si dovesse ampliare, la dirette conseguenze sarebbero: sempre piu’ omosessuali, sempre meno italiche nascite e di quelle poche un margine sempre più elevato sarebbe maggiormente esposto a questo tipo di deviazioni. onseguenza successiva? Le sempre maggiori immigrazioni di nord africani e non solo (che di certo, almeno per il momento, non sono esposti a questo tipo di problema del tutto occidentale) andrebbero ad elevare notevolmente le nascite dei loro figli che di contraccolpo diverrebbero più dei nostri. Noterete dunque quanto non ci troviamo in un’ottima posizione…Che fine farebbe l’Italia,l’Europa e il così tanto decantato occidente? Pensando ora agli esiti più immediati può non sembrarci vero che i tolleranti non si accorgano dei problemi legati all’AIDS e alla spesa pubblica(=tasse) legata ai malati di AIDS. Parlando di transessuali, oltre all’oscenità del solo guardarli, si pongono altri problemi legati alla prostituzione, alla droga, al degrado che apportano nelle strade e quartieri dove esercitano quei deplorevoli spogliarelli anche al pomeriggio e per ultimo, ma non ultimo per importanza il costo di un transessuale: per trasformarsi in mostri occorrono più operazioni chirurgiche per un totale di 20.000 euro + spese di medicinali da assumere per mesi e mesi dopo l’intervento a carico del Servizio Sanitario Nazionale, e sapete come si finanzia il S.S.N.? Bravi ancora con la spesa pubblica, quindi ancora con il frutto del nostro lavoro!
Ancora disposti a tollerare…….?

Aldo Carone

9 commenti:

SABRINA, ebbene si. anche se nn mi pubblicate continuo a scrivervi con Tripudio e Baldanzosa gioia. ha detto...

tanto per una cronaca corretta ed informata, volevo comunicarti che NON SI DIVENTA OMOSESSUALI guardando Telefilm.
Chi sarebbe inoltre questo Aldo Carone? Oltre ad un informatore PLAGIANTE della Destra Reazionaria.
é bello poter scrivere tutto quello che voglio, visto che non mi pubblicherete, al solito.
Un attimo, adesso che ci penso. Chissenefrega. Siete troppo ottusi per rispondere. Bella comunque la foto con un uomo che bacia un maiale. Fatela vedere ad un RAGAZZINO NON ANCORA CARATTERIALMENTE FORMATO. Vediamo se diventa ZOOFILO. saluti.

IlPizzino. ha detto...

Guarda che, siccome scrivi fesserie, il dispetto maggiore che posso farti è quello di autorizzare la visione delle tue perle: sai come cantava Carosone? pigliati na pastiglia sient a me

Starsandbars ha detto...

E come si diventa omosessuali ?

poichè lei ha affermato che è nata bisessuale, nel post in basso, ce lo racconti.
Potremmo aiutarla, Gentile Sig. na un po' confusa...

SABRINA, contro la banalitá dell'ignoranza. ha detto...

NON IO. TUTTI.
Leggi " LA TEORIA DELLA BISESSUALITA' DEL BAMBINO" di Freud invece di dare aria alla bocca. E non è il solo. Ci sono diversi studiosi che ne parlano. Coraggio, puoi farcela.
Grazie in qualsiasi caso di avermi offerto un gruppo di recupero, sono commossa.

IlPizzino. ha detto...

E quando ti saresti laureata in psicologia?

Neopositivista ha detto...

Una semplice critica costruttiva.

E' alquanto autolesionistico cercare di supportare le proprie tesi riportando lettere così scadenti, semplici collage di luoghi comuni senza un filo logico.

Se posso permettermi, non rovinate così questo stimolante luogo di discussione.

Massimo ha detto...

La lettera è una opinione, argomentata e fondata.
A dimostrazione del fatto che di motivi per contrastare la deriva omofila ve ne sono tanti e di ogni ordine: pratico, scientifico, morale, sociale, civile, giuridico, politico, logico ...

Anonimo ha detto...

"Se si dovesse applicare il tuo assunto sai che vita monotona quando uno dovesse parlare solo di ciò che inerisce la sua professione ! E pensa quanta gente dovrebbe fare costantemente scena muta !"

sono parole di uno dei vostri blogger in risposta a un commento, non mie. la coerenza vedo che non è molto di casa qui, ma, chissà come mai, non me ne sorprendo affatto. è oltremodo EVIDENTE che, per essere informati delle teorie sulla psicologia infantile di freud, piaget, hall eccetera non occorre essere laureati in psicologia, basta aver letto i suddetti libri. e questi signori, mi spiace, sono laureati. almeno a loro lasciatela l'autorità di portere avanti le PROPRIE teorie. quello che io posso fare è solo consigliartene la lettura per provare a capirle.

Massimo ha detto...

Confermo. Ma dal parlare di argomenti che non ineriscono la propria professione al parlare senza alcuna cognizione di causa c'è di mezzo un universo ... :-D