domenica 2 settembre 2007

Il sospetto

Il senatore repubblicano Larry Craig è stato costretto alle dimissioni, dopo che è stata diffusa la notizia di un suo presunto adescamento di un poliziotto "civetta" nei bagni di una autostazione.
Non è la prima volta che il Partito Repubblicano è coinvolto da uno scandalo del genere.
Fa pensare questa vicenda che riguarda un senatore in prima linea contro le proposte di leggi che dovrebbero concedere privilegi particolari per gli omosessuali.
Come disse uno che se ne intende: "a pensare male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca".
Che interesse può avere il senatore Craig a diventare l'alfiere della morale se, invece, le sue tendenze sono sodomite ?
Avrebbe, al contrario, avuto ogni interesse a dare dignità di legge alle sue voglie.
Non solo, ma oggi come oggi il politico, come l'uomo di spettacolo o il comune cittadino, ha tutto il vantaggio a proclamarsi "omosessuale", come possiamo vedere già nei telefilm (quota dedicata agli omosessuali) o sul lavoro.
Solo perchè la sua base è contraria alle leggi di privilegio per gli omosessuali ?
Beh, un bell'outing ed ecco che avrebbe ben potuto conquistare nuove praterie di voti, non solo omosessuali - fortunatamente ancora una esigua minoranza - ma di tutto quel corollario di omofili che fanno a gara per acquisire "benemerenze" in quel campo.
E, poi, il caso specifico.
Un poliziotto lo accusa di aver tentato un "adescamento".
Lui nega e afferma che la sua "confessione" fu rilasciata esclusivamente per chiudere la vicenda.
Possibile.
Forse che se ci troviamo ad essere fermati dalla polizia e l'alternativa è tra una multa che chiude immediatamente la vicenda e un procedimento lungo e pubblico e costoso, non preferiamo anche noi la prima ipotesi, anche se siamo innocenti ?
E che dire delle volte che ci arrivano cartelle esattoriali di pochi euro, quando a fare ricorso dovremmo perdere tempo e molto più denaro ?
E quante volte abbiamo letto che, "dopo anni", uno accusato di molestie - ad un bambino o a una ragazza - è stato scoperto innocente e l'accusa mossagli era solo frutto di vendetta o paura ?
Ma c'è un altro sospetto che mi frulla nella testa: una manovra per disinnescare un oppositore della legislazione di privilegio verso gli omosessuali.
Se così fosse, saremmo veramente vicini al collasso della nostra società.
Ma sono solo sospetti, frutto della sfrenata fantasia di un appassionato di fantascienza ... O NO ?

14 commenti:

Anonimo ha detto...

Ci sono mille ragioni per che un omosessuale di fondo o con tendenze tali può andare contro gli stessi omosessuli, primo di tutti il fatto di non accettare se stesso come tale, na natura è piena di conflitti illogici.

e invece bello come pure di salvarvi le chiappe su questo sito, vi mettiate a negare l'evidenza, il senatore era un Busone o perlomeno uno a cui piaceva il "vizietto" e di no ammettere di avere fra i vostri dei "deviati" e in questo caso anche degli ipocriti, vi contorcete in arzigogoli mentali come questo post... continuate così ogni volta che vi leggo diventate sempre più ridicoli
emil

Massimo ha detto...

Ci saranno anche mille motivi, ma quello esposto lo porterebbe a farsi curare :-D
Prendo comunque atto che è stato "sdoganato" il bolognesismo per definire gli omosessuali: adesso noi lo useremo e che nessuno si azzardi a dire che è offensivo, sarebbe discriminante nei nostri confronti :-D

Anonimo ha detto...

Farsi curare significherebbe per lui ammetterlo o renderlo pubblico senza più possibilità di smentita.
anche se poi, bisogna vedere che cosa avrebbe bisogno di "curare", visto che potrebbe trovarsi bene a tenersi contemporaneamente sia il vizietto che la vecchia babbiona.
Per il resto come un omosessuale potrebbe curarsi anche voi potreste curare la vostra malattia mentale, ci sono tanti psicoterapeuti, solo che entrambi vi trovate bene nelle vostre condizioni deviate, allora perchè loro dovrebbero curarsi e invece voi no? anzi vi siete aperti pure questo ridico spazio
emil

Massimo ha detto...

Dallo psicoterapeuta ci va chi ne ha bisogno, non chi cerca di aiutare il prossimo :-D
Del resto se ad uno gli dici "eterosessuale", questo mica si offende ... :-D

laura la racchia ha detto...

è ufficiale: senza di me questo blog langue.

Anonimo ha detto...

reazionario... già, la peggior cosa ke possa esistere al mondo un reazionario...

Massimo ha detto...

Laura. E se avessimo ripreso il lavoro a pieno ritmo ? :-)

Anonimo. E' la stessa cosa che diceva Churchill della democrazia e, come per tale affermazione, si può benissimo aggiungere: "dopo tutte le altre" :-D

laura la racchia ha detto...

lavoro a pieno ritmo? seeeeeeeeee. :-)

Massimo ha detto...

Eppure. potrà sembrare a chi non ha cultura del lavoro, ma già dal 27 agosto gli uffici hanno riaperto in massa, le aziende hanno rimesso in moto i macchinari, nonostante la sezione feriale sono riprese alcune udienze in tribunale ... :-)

laura la racchia ha detto...

per fortuna le università cominciano a ottobre! :-)

Anonimo ha detto...

fai ridere i polli,anzichè pensare all'ipocrisia di certi moralisti, pensi a dei complotti, grande!
non mi stupirei che dopo tutto il disprezzo che hai per i gay, in realtà sei gay pure tu ma non l'ammetti hahaha bye

IlPizzino. ha detto...

No, non ti stupire. L'ho già fatto io leggendo il tuo italiano stentato:-p

Anonimo ha detto...

Si, sono solo sospetti infondayo. Fattene una ragione: Craig e' gay.

Simone

Massimo ha detto...

Beh, Simone, prendo atto delle tue certezze.
Magari derivanti dale stesse fonti che avevano montato la bufala sul suicidio dello studente torinese di cui parlo nel post odierno ? :-D