domenica 16 dicembre 2007

La deriva olandese

Mi ricordo, alcuni anni fa, la devastazione morale che, come una metastasi, si diffondeva da alcuni paesi del nord europa a tutto l’Occidente.
Erano i tempi della “droga libera”.
Giovani con lo sguardo perso nel vuoto, imbevuti di droga e fluttuanti in un mondo che non era reale, inutili a se stessi ed alla società.
Ci sono voluti anni per raddrizzare il timone e per recuperare qualche posizione, anche se persistono i movimenti che vorrebbero legalizzare ora questa, ora quella droga, anche se tutte, tutte, fanno male.
Ancora una volta dal nord arriva una notizia che rischia di imprimere una nuova accelerata verso una deriva morale che potrebbe minare, forse definitivamente, le possibilità dell’Occidente di reagire alle aggressioni esterne.
Oggi, sempre su Il Giornale , il commento del Vescovo di San Marino e Montefeltro, Luigi Negri, che, tra l’altro, riferendosi all’omosessualità la inquadra come un “fenomeno che anche una concezione naturale, non cristiana, considera complesso, difficilmente presentabile come “positivo” e “normale” “.
Soldi pubblici, dunque, sperperati per propagandare l’omosessualità, per cercare di convincere chi ancora usa ragionare con la propria testa e non con quella delle lobbies omofile, che l’omosessualità sia uno stato “normale” della persona.
Qui siamo sulla stessa lunghezza d'onda della Cambogia di Pol Pot, della Cina della "rivoluzione culturale”, dell’Afghanistan dei talebani dove chi non si adeguava ai dettami del regime veniva condotto in campi di rieducazione, dove le lezioni ai professori le tenevano gli studenti.
Non c’è differenza con la propaganda che, con soldi di tutti, le lobbies omofile (nessuno può più contestarne l’esistenza o negare che puntino a fare proseliti) cercano di far passare un messaggio devastante per la società, coartando la coscienza e la libera formazione delle idee individuali.
In Cambogia, in Cina, in Afghanistan sono riusciti a risollevarsi, con sacrifici, lutti, terrore e sangue.
Noi speriamo di essere ancora in tempo a rendere evidente il pericolo di questi messaggi e ci auguriamo che i contribuenti olandesi si ribellino all’uso del loro denaro per capricci privati mediante una diffusa obiezione fiscale.

Entra ne

67 commenti:

Veritas79 ha detto...

La cosa che mi scandalizza maggiormente è che soldi dei contribuenti vengano spesi perché in un'intervista il 48% delle persone ha detto di sentirsi disturbata in presenza di due gay che si baciano in pubblico. Scusate, ma il 48% non è quasi META' popolazione?

Negli USA, a seconda degli stati, si può avere un comportamento diverso nei confronti dei gay, nel senso... se due gay si vogliono davverso sposare, ci sono stati apposta per loro... mi chiedo perché in Europa si stia trainando tutti a pensarla allo stesso modo... le culture e le tradizioni dei finlandesi non saranno mai quelle degli italiani.

Veritas79

http://blue-highways.go.ilcannocchiale.it/ ha detto...

Campagna sacrosdanta contro la deriva omofobica.I gayy soono cittadini come gli altri. Gay is good!

Massimo ha detto...

Le campagne si fanno con i propri soldi, non con quelli altrui :-D

riccardo ha detto...

beh massimo anche le religioni fanno campagne con i soldi altrui

Piedone ha detto...

Buono per cosa? Da mangiare no di certo: io ho provato.

Veritas79 ha detto...

La deriva omofobica è come gli unicorni o i grifoni...

Veritas79

Piedone ha detto...

Riccardo, le fanno per opere di bene, non per parate carnevalesche. Le fanno con i soldi che la gente vuole dare, non per l'imposizione di uno stato criminale.

Anonimo ha detto...

mi fa un pò stare male leggere certe cose -sebbeno io sia eterosessuale, tranquillo..-
Non credo che vi interessi aggiungere il mio commento al vostro blog, ma solo per vostra cultura personale..
L'omosessualità è prevista anche in natura, tra gli animali. La praticano i delfini, le gazzelle della savana si masturbano spesso e volentieri reciprocamente -se non mi credete potete chiedere maggiori delucidazioni a piero angela e ai suoi collaboratori- ed è comuqnue conosciuta per ogni specie animlae.
Affermare che gli omosessuali non vogliano avere figli è una falsità; semplicemente avrebbero bisogno di una legislazione che garantisse loro il diritto di esaudire questo desiderio.

"in Afghanistan sono riusciti a risollevarsi, con sacrifici, lutti, terrore e sangue."
ma credi ancora alle baggianate del tipo che l'intervento in Afghanistan sia stato per liberare le poveredonneislamichedallaschiaviutùdiunaculturabarbarica???
Ma poi, fai riferimenti a governi dittatoriali senza partire daòl presupposto che uno stato per diventare tale comincia proprio dalla negazione del pluralismo. Di qualsiasi genere; essere, pensare, vivere in modo differente e ciò che arrichisce una società.

Non lo so, mi sembrano così banali, così scontati, così ovvi i miei appunti che forse dovrei evitare di scrivere..

purtroppo non riesco ad andare oltre nella lettura dei tuoi post..

Piedone ha detto...

Così banali, così scontati, cosci ovvi...appunto

Veritas79 ha detto...

Per l'anonimo:

gli animali di cui parli, non mi stancherò mai di ripeterlo, praticano anche pedofilia e incesto.

Trovi naturali pedofilia e incesto?

Veritas79

Massimo ha detto...

Certo che se chi interviene leggesse il pregresso si eviterebbero le ripetizioni già archiviate come la "omosessualità" degli animali. Comunque se gli omofili gradiscono essere equiparati alle bestie ... :-D
Appunto, le dittature iniziano quando viene meno il pluralismo delle idee: esattamente quello che si propongono norme all'approvazione del parlamento che proibiscono e puniscono delle idee e la loro diffusione e il finanziamento pubblico olandese che cerca di attuare un lavaggio del cervello a chi ancora lo usa autonomamente dalle lobbies omofile.

Ashmael ha detto...

Un tempo si dicevano, delle donne, dei neri, degli ebrei, e di altri gruppi umani cose che, se fossero dette oggi farebbero scandalo e produrrebbero querele.Le donne non avevano l'anima ed erano colpevoli della Caduta; Neri , ebrei, ecc, erano definiti razze "inferiori" , e cose molto peggiori.Ora queste cose sono penalmente perseguibili in quanto istigazione all'odio razziale. Incitare all'odio e al disprezzo verso altre persone solo per alcune caratteristiche personali come la razza, coll'evoluzione della civiltà e del costume è divenuto reato, giustamente. Le conseguenze di queste iustigazioni, per mano del ku klux klan e dei membri del NSDAP e canaglie similari è tristemente nota.
Vittime dell'Olocausto è stata, oltre ad handicappati, zingari, dissidenti, anche la categoria degli omosessuali. L'orientamento sessuale è più o meno innato, e a parte i casi di bisessualità, non è una scelta. Hanno scelto per caso gli etero di essere tali? Non più dei gay. Ora, i pregiudizi della chiesa cattolica sull'omosessualità, dovuti a una falsa lettura e ad un'attaccamento a concezioni superate del costume, portò a ritenere legittimi insulti quali "moralmente disordinato" "degenerato morale", e a legittimarte i più pesanti e volgari insulti della beceraggine omofoba di leghisti, destra estrema, naziskin e forzanovisti. Questa istigazion ha portato a violenze ed omicidi. In più, i pregiudizi della chiesa, ma non solo, portano grave infelicità a ragazzi innocenti, "colpevoli" solo di essere gay, spinti anche al suicidio dall'incomprensione familiare e dal bullismo dei decerebrati che compoensano la propria vigliacca nullità prendendosela coi più deboli e diversi da loro, non necessariamente gay, ma l'omofobia è comunque una componente: si ritiene l'essere gay una caratteristica negativa il cui sospetto basta per attaccare e deridere.
IN FORZA DI TUTTO QUESTO, UNA LEGGE CONTRO L'OMOFOBIA é SACROSANTA. Istigare al disprezazo e all'odio, richiamare testi ormai superati dall'evoluzione del costume per dare addosso a minoranze innocue, non è "opinione" ma istigazione all'odio e alla violenza. E va perseguita
I nostri non sono capricci, sono diritti!

Angelo ha detto...

Caro (o cara?) Veritas, forse dovremmo lasciar perdere l'argomento naturale-innaturale, e giudicare sul danno che un'attività provoca ad altri. La pedofilia è una perversione cgiaramente illegale e dannosa, così come l'incesto che spesso l'accompagna. Due gay che si amano non danneggiano nessuno.

Massimo ha detto...

Il grottesco è che qualcuno crede alle ricostruzioni ad usum delphini di Ashmael che non sono altro che le rivisitazioni propagandistiche delle lobbies omofile.

Due omosessuali non si amano, esprimono solo pulsioni sessuali. Ma anche così non danneggiano nessuno, finchè rimangono nel loro privato, senza pretendere il riconoscimento legislativo e senza pretendere finanziamenti pubblici per diffondere le loro pratiche.

Anonimo ha detto...

un'ultima domanda
per voi che condannate l'omossessualità perchè immorale, innaturale, perchè non porta alla procreazione, ma in quanto mera pulsione sessuale, etc etc..
Immagino quindi che condanniate pure rapporti anali tra uomo e donna? essendo questa una pratica che non porta certo alla maternità. E il sesso orale va bene? O in quanto fine al solo piacere sessuale è da ritenersi pratica da evitare?
per il resto vorrei ringraziare ashmael per averci ricordato la differenza tra umanità e ignoranza.

pastarella ha detto...

l'omofobia non esiste! esiste solo uno sparuto gruppo di persone che ci tiene a precisare ad un'altro gruppo di persone che si definiscono "gay" che in realtà loro sono semplicemente ricchioni. poi li puniscono per l'errore linguistico e vanno a festeggiare

Anonimo ha detto...

L'ignoranza e la mancanza di fonti concrete e verificate sono la maggiore pecca di un blog che potrebbe, altrimenti, essere senz'altro interessante per lo scambio di opinioni. Ovviamente però, come tutti, gli autori vivono nella ferma convinzione che la loro ideologia sia la sacrosanta verità discesa dal cielo e non sono certo disposti a correre il rischio di verificare ciò che dicono. Conosco coppie omosessuali, di giovani uomini come di giovani donne, innamorate e felici come conosco coppie di eterosessuali innamorati e felici ed allo stesso modo conosco coppie sia eterosessuali che omosessuali interessate ad un rapporto guidato solo dalle "pulsioni sessuali". Il punto è che nessuno di questi ha mai agito con fini di dolo. I punti di riferimento cattolici cercano invece di combattere con meschinità ed ignoranza ciò che non conoscono o che non vogliono conoscere proprio come è accaduto quando i romani perseguitavano i cristiani: fedeli ad una religione che non conoscevano e che non volevano conoscere. Qualcuno dovrebbe provare ad estrapolare un messaggio dagli errori del passato, soprattutto se da perseguitati sono diventati perseguitori...

Peppino ha detto...

Fra poco ci srà chi dirà che accopiarsi con gli animali è una cosa normale;del resto se ci sono i film porno con animali vuol dire che qualcuno li guarda:-)

Chiara ha detto...

Due gay non si amano...

Mi dica signor Massimo, lei se non amerebbe un uomo sceglierebbe di andare alla gogna e mettersi in una posizione di inferiorità legale, sociale, e discriminato?

Totò diceva una cosa molto semplice: Ma mi faccia il piacere...

Esattamente.

:D

Ah, se devo essere equiparata a delle bestie... ben venga, da omofobi è sempre un complimento.
Le vostre idee trite e ritrite non cambiano è un susseguirsi stagnante di convinzioni che non maturano, regrediscono su punti viziati e superati, anzi è una convinzione controproducente per tutti.

Buon per voi, ognuno ha il suo mondo fato.

Rage against the bigoteds ha detto...

Curioso che chi sostiene un organizzazione "moralmente" (e non solo) criminale che utilizza i soldi di TUTTI e non solo di chi vuole donare per vivere nel lusso più sfrenato, lasciando quei pochi cattolici veri che esistono a barcamenarsi tra privazioni e stenti per aiutare il prossimo, venga a criticare un campagna per insegnare il rispetto. Capisco che per certa gente il rispetto sia come la carta igienica, cioè da buttare nel cesso, ma almeno potrebbero informarsi per non fare le solite figure da ignoranti (vedi PIEDONE).

Veritas79 ha detto...

Angelo:

1) "Due gay che si amano non danneggiano nessuno" è una tua idea... non prenderla come scontata.

2) Se mi si dice che ci sono animali gay quindi essere gay è normale, devo ricordare per forza che ci sono animali pedofili e incestuosi. E' giusto farlo.

Veritas79

Ilario%& ha detto...

Due omosessuali si AMANO, Minimo.Vedi Davide e Gionata, Eurialo e Niso, Shakespeare e il giovane dei sonetti, e Oscar e Bosie, Eltomn John e il suo amore. Lìamore gay è celebrtato da Platone, Catullo, Michelangelo, Pier Vittorio Tondelli, Armistead Maupin. L'zampre gay è capace di abnegazione e sacrificio come quello etero.
«Sono coppie normali, che fanno la spesa e vanno in banca come tutti: ma sono costretti a nascondersi»
Fossati canta l'amore gay:
A sentirla nei primi due minuti sembra solo una storia d'amore forte, intensa, che non può essere rivelata. Ma all'apparire di un nome - «Denny» - si scatena l'evidenza: lui ama un lui. «Le coppie omosessuali vivono come tutte le altre, lavorano, hanno il conto in banca, fanno la spesa - spiega Ivano Fossati, autore del brano che fa parte del suo album «L'arcangelo» in uscita domani -. Sono persone profondamente calate nella normalità della vita, che spesso sono costrette a nascondere quello che hanno di migliore, ma che vorrebbero comunicare al tutti. Nascondere un amore è sempre fonte di dolore». Ma perché Ivano Fossati ha deciso per la prima volta di cimentarsi su questo tema? «Volevo capire se ero in grado di aggirare in qualche modo lo schema dell'amore diverso che ho sempre ritenuto abbastanza detestabile. Insomma volevo dedicare a quell'argomento una semplice canzone d'amore». Ma la diversità si respira, fin dal primo ritornello: «Nessuno sa e nessuno nemmeno capisce»... «Il disagio non è nella storia, ma è quello portato dall'esterno, da chi non è aperto, ha pregiudizi, crea inutili difficoltà. Il disagio è dover tener nascosto un sentimento legittimo e condivisibille"
Come quello di Gesù e Lazzaro.
Capito, uominiii e donne di poca fede, sepolcri imbiancati, ipocriti che non sierte altro?

ashmael ha detto...

Le llobbies omofile non esiistono. Esiste, invece, una potente lobby omofoba

Cristiano Gay ha detto...

Potrei denunciarti per questa frase

Cristiano Gay ha detto...

Voi omofobi mancate di carità cristiana. Gesù sarebbe schifato da voi, ipocriti come i farisei, falsi come gli scribi, spietati come Pilato.
"Due eterosessuali non si amano, esprimono solo pulsioni sessuali"
Come vi sembra? Non molto carino, vero? Non c'è amore etero o gay, c'è solo amore, e due gay si possono amare allo stesso modo di due etero.

Ares ha detto...

Aggiungerei anche una osservazione. Se noi affrontassimo la discussione con la stessa animosità che pervade gli omosessuali (ho visto una decina di commenti in sospeso che personalmente non passerei perchè non dicono nulla di nuovo e fanno solo perdere tempo ripetendo all'infinito le solite minchiate, ma lascio decidere a chi è maggiormente assiduo in questo blog) bene se noi avessimo quella stessa animosità, saremmo già allo scontro nelle piazze (da un pezzo). Ma la nostra è la calma forza della ragione. Esattamente come traspare dai commenti del blog. Una differenza che rimarca anche il diverso spessore delle argomentazioni, visto che chi alza i decibel, spesso, come in questo caso, ha bisogno del volume per nascondere il vuoto.

Cristiano Gay ha detto...

La mia calma forza della ragione mi dice che HO RAGIONE
ad affermare che le vostre sono poveri sforzi di intolleranti anal-retentivi repressi di giustificare pregfiudizi atavici che non hanno più ragion d'essere, se lmai l'hanno avuta. La scienza e la ragione mi dicono che nulla di patologico vc'è nell'essere gay, e che tollerare l'innocua. diversità è un valore. L'Uomo e la Donna hanno diritto alla Vita, alla Libertà e alla ricerca della felicità, nel rispetto dei diritti altrui. Anche gli omosessuali, che istericamente odiate, esprimendo paure ridicole e paranoiche.
Lungi da me volervi distogliere dalle vostre masturbazioni mentali da adolescenti invecchiati:voi non volete vedere la Ragione,e naturalmente avete paura dei commenti che vi possono illuminare.
"Venne la Luce, e le Tenebre non la riconobbero"
Voi siete nati così. Io sono nato gay, e ringrazio Gesù di non essere come voi.

Gwath ha detto...

Vero Ares. La maggior parte degli omofili usa: l'aggressione, l'intimidazione, la mortificazione, le minacce, le offese, le blasfemie....

Il tutto per zittire LA LIBERTA' DI PENSIERO E DI PAROLA.

Io penso che le posizioni estremiste e intimidatorie degli omofili si commentino da sole.
In quanto mostrano LA PAURA di affrontare IL LIBERO PENSIERO.

Io credo che: chi non teme LA VERITA', non teme IL LIBERO PENSIERO.

Massimo il lettore ha detto...

Ho trovato per caso questo blog e ne sono rimasto sorpreso. In rete sulla omosessualità c'è solo un lungo elenco di cose positive, finalmente qualcuno che esprime con moderazione l'opinione opposta. Ed è una opinione che collima con la mia. L'autore del post sull'Olanda (mio omonimo, buon sangue non mente) è attento a quel che accade nel mondo ma è anche in piena sintonia con l'opinione prevalente nei cittadini che devono prendere coscienza di come una minoranza stia, in modo scientificamente organizzato, cercando di instillare, anche con i nostri soldi, abitudini devastanti per la società.
Una vera controinformazione potrà però avvenire solo quando anche chi si oppone alla equiparazione delle coppie omosessuali con quelle eterosessuali si organizzerà in modo uguale e contrario.

Anonimo ha detto...

Veritas 79 perchè non pensi un pò più agli affari tuoi?Ognuno è libero di fare la vita che vuole!!!!

Massimo ha detto...

Un successone ! :-D
20 commenti su questo post, 4 nel precedente e 3 nel terz’ultimo.
Li passo quasi tutti, elimino solo le ripetizioni e quelli a contenuto più volgare.
20 contrari (ma ben 10 sono degli stessi due commentatori) e 7 favorevoli.
Senza contare quelli degli autori che “passano” senza il filtro della moderazione.
Sono le dimensioni del problema, ben sintetizzato da alcuni commentatori.
chi non teme LA VERITA', non teme IL LIBERO PENSIERO” scrive giustamente Gwath.
Molti commenti sono improntati alla censura nei confronti delle nostre idee. Uno addirittura afferma che “potrebbe anche denunciare” perché non si ritiene che possa esistere amore fra due omosessuali, bensì solo pulsioni sessuali.
Importante anche annotare come la scienza sia tale, per gli omosessuali, solo quando afferma tesi che sono di loro gradimento.Diversamente diventa “pseudoscienziato” anche Nicolosi.
Acuta l’osservazione dell’Anonimo (ma perché non vi date almeno un nick ?) delle 14,57: “Non è altro che un sistema per condizionare il prossimo, uguale a quello dei musulmani e degli extracomunitari che paralno di "islamofobia" o di "razzismo" nei confronti di chi, invece, vorrebbe solo mantenere il rispetto delle tradizioni”. In effetti molti commentatori omosessuali usano a sproposito vocaboli unicamente con l’intenzione di offendere. E annotiamo anche questo: pretendono sia rispettata la loro “sensibilità”, ma non hanno alcun rispetto per quella di chi non la pensa come loro.
Naturalmente ringrazio l’omonimo lettore, anche se ricordo che aver lo stesso nome non significa aver lo stesso sangue (con D’alema, ad esempio, non ho né voglio aver nulla a che spartire :-).
Abbiamo anche avuto la visita (reiterata ben 8 volte) di un commentatore misticheggiante: eppure, a sentire gli omofili, dovremmo essere noi quelli posseduti dalle visioni religiose :-D
Sempre lo stesso mistico omosessuale sente il bisogno di riaffermare, con forza, la sua normalità e, come in un training autogeno, urlare che vinceranno.
Noi non ne abbiamo bisogno: anche questa è una risposta :-D
Ashmael afferma apoditticamente che “Le llobbies omofile non esiistono. Esiste, invece, una potente lobby omofoba”. Però i finanziamenti in Olanda arrivano agli omosessuali per propagandare la presunta normalità della loro pratica e non a chi, invece, sostiene le tesi contrarie.
Come minimo la “lobby omofoba” è tutt’altro che “potente”.
Nel Bignami del presunto “amore” omosessuale è entrato di prepotenza Ivano Fossati: probabilmente ha trovato un nuovo mercato per i suoi prodotti :-)
E’ riapparso colui che si crede ateo e libero con una nuova intemerata contro la Chiesa e continua a dimostrare di non aver capito cosa voglia dire finanziare con denaro pubblico una iniziativa di parte e, al contrario, decidere di donare una quota delle proprie tasse ad una istituzione religiosa.
La Chiesa e la religione cattolica sono diventati il bersaglio principale a dimostrazione che è rimasto un baluardo contro la deriva morale. Lo vediamo anche dalle affermazioni dell’Anonimo (valga il precedente invito ad un nick) delle 20,40 di ieri, che non prende in minima considerazione le argomentazioni fornite, dimostrando che lui stesso e quelli come lui “vivono nella ferma convinzione che la loro ideologia sia la sacrosanta verità discesa dal cielo e non sono certo disposti a correre il rischio di verificare ciò che dicono” anche perché, come precedentemente evidenziato, gli esperti che esprimono pareri contrari a quelli dei desiderata omosessuali, sono “pseudoscienziati”.
Gli eterosessuali che praticano rapporti anali et similia non chiedono tutele legislative :-D
Infine Chiara, solitamente equilibrata, ma non in questo caso. Tanto che non ho capito (io) la sua domanda e, soprattutto, non ha capito (lei) a chi ci si riferiva in merito alle bestie. Non io ho equiparato gli omosessuali alle bestie, ma chi, continuando a proporre l’esempio della presunta omosessualità negli animali, ne trae argomento per una “legittimazione” dell’omosessualità tra gli umani. Senza alcuna distinzione, che per me esistono e tengo a sottolineare, tra Uomo e bestia.

Veritas79 ha detto...

Continuo a leggere sempre le stesse frasi ripetute ad libitum:

"Sono nato gay"

"I neri hanno avuto le discriminazioni, gli ebrei, le donne.."

La piantiamo?

Non si nasce gay, è scienza, NESSUNO NASCE GAY, se si nascesse gay non ci sarebbero migliaia di gay che diventano etero e migliaia di etero che diventano gay.

I neri non possono diventare bianchi, gli ebrei non possono cambiare le loro radici, le donne non possono diventare uomini. Sono nati così.

I gay no!

Basta con queste frasi sensazionaliste da quattro soldi. Continuate a confondere le favolette con la realtà, e siete spesso un insulto (voi che dite che siete nati gay) all'intelligenza delle persone che dialogano qui.

Veritas79

Rage against the bigoteds ha detto...

O mamma quante volte bisogna ripetere le cose..con certa gente ci vuole una pazienza infinita.

Prendiamo punto per punto:

quello che il signor massimo e il signor veritas non riescono a comprendere è che non si giustifica l'omosessualità (giustificare poi?..e cosa?) con gli animali, si risponde solo a chi sostiene che l'omosessualità non è naturale (dimostrando di essere ignorante in materia o di usare a sproposito parole che ha sentito in bocca ad altri). L'omosessualità è naturale esattamente come è naturale l'eterosessualità, come lo è l'incesto, come lo è la pedofilia, come lo è l'assassinio, come lo è il cannibalismo etc etc...altra cosa è dire se tali cose siano giuste o sbagliate. Premettendo che bisognerebbe fare la distinzione tra azioni e stati, nella nostra società si tende a ritenere giusto quello che è di aiuto agli altri o che comunque non danneggia gli altri o se stessi (vedi droga ad esempio per il primo caso oppure furti, omicidi, incesto e pedofilia per il secondo).
Perciò l'omosessualità è naturale ed è anche giusta (inteso come non dannosa e quindi con diritto di esistenza e tutela come qualunque altra condizione personale che può essere base per discriminazioni), ma le due cose sono disgiunte, non tutto ciò che è naturale è giusto e non tutto ciò è giusto è naturale.

Torniamo allo pseudoscienziato, il signor massimo continua a mescolare le carte in tavola per confondere chi non ha seguito il discorso (curiosa similitudine con le tecniche vaticane). Il signor Nicolosi è stato criticato (anche dall'APA tanto per essere precisi) non sui risultati ottenuti (perché sarebbe un pregiudizio criticare i risultati di una ricerca scientifica, pregiudizio appartenente più a certe gerarchie che ne danno prova in continuazione), ma sui metodi con cui ha artificiosamente ottenuto dei risultati che soddisfacessero i suoi pregiudizi.

Riguardo alla chiesa cattolica mi sembra che sia il signor massimo a non aver capito che lo stato finanzia la chiesa cattolica non solo con l'8x1000 (di cui poi vengono destinati alla chiesa ben più soldi di quelli dovuti alla scelta dei contribuenti, si informi prima di mostrare continuamente la sua ignoranza su ogni tema), ma con mille finanziamenti per ogni più piccolo motivo, dalle scuole private agli insegnanti di religione cattolica, il tutto con soldi di TUTTI per portare avanti idee DI PARTE. Fino a prova contraria, il manifesto della regione toscana promuove il rispetto e l'integrazione, la chiesa cattolica l'odio e il disprezzo (riguardo a questo tema ovviamente)..faccia un po' lei dovute considerazioni su quale sia lo spreco di denaro pubblico (p.s. le do un suggerimento, è quello che vive sulle spalle dei fedeli senza lavorare)

Riguardo al rispetto della sensibilità, il suo ragionamento è ridicolo, perché lei pretende il diritto ad insultare le persone, denigrando i loro sentimenti e la loro dignità di persone, definendoli incapaci di amare ma solo di provare pulsioni sessuali, oppure definendoli contro natura o malati da curare etc etc, le dirò una tremenda verità: nessuno ha il diritto di insultare gli altri..questo se lo stampi bene in testa.

Riguardo poi al non temere la verità, lei ha perfettamente ragione, infatti nessuno teme la verità, ma la manipolazione della verità compiuta da persone cariche di pregiudizi, al fine di trasformarla in una farsa che assomigli ai pregiudizi delle suddette persone, così da poter avallare le proprie tesi.

Liberi Atei

Rage against the bigoteds ha detto...

Tornando al povero signor veritas costretto a ribadire la sua ingenuità, vorrei segnalare una incongruenza logica nel suo discorso.

La prima è che definisce l'omosessualità una scelta e come tale soggetta a possibile cambiamento, mentre poi definisce una scelta ancora più marcata come la religione, non soggetta a cambiamento.

Un'altra cosa che mi preme segnalare è che il signor veritas continua a manipolare la realtà, sostenendo che la scienza avrebbe dimostrato che non si nasce gay cosa più che falsa, portando come unica dimostrazione, l'ipotetico fatto che migliaia di gay diventino etero addirittura, quando chi ne fa pubblicità riesce al massimo a portare come esempio quei quattro gatti che hanno deciso di rovinarsi la vita invece che lottare per la propria dignità.
Quando il signor veritas inizierà a portare dati oggettivi come basi del suo discorso, allora si potrà discutere costruttivamente.

Liberi Atei

Massimo ha detto...

1) Il presunto libero ateo conferma che non fa distinzione tra una persona senziente ed una bestia, quindi si richiama esclusivamente alle pulsioni e non ad altri sentimenti;
2) troppo comodo fare di tutta un'erba un fascio. Una volta si diceva "tutti colpevoli, nessun colpevole". Invece no. Lo stato naturale delle persone è l'eterosessualità perchè trovano compimento nell'altro sesso.
3) Se i risultati di Nicolosi sono incontestati, allora vuol dire che sono fondati. Una cura è sempre una cura, anche se non è riconosciuta dalle organizzazioni mediche "ufficiali".
4)La Chiesa Cattolica è stata compensata per la perdita del proprio territorio. Esattamente come in Alto Adige vengono dirottati ingenti fondi in base ad un trattato internazionale che è parte della nostra legislazione, quello con la Chiesa si chiama "Concordato". Ancora una volta non si comprende la differenza tra il consegnare somme ad una lobby privata e il rispettare un trattato.
Inoltre l'8 per mille è concesso alla Chiesa in proporzione alle scelte effettuate e chi effettua le scelte, come anche nelle elezioni, sceglie anche per chi non lo fa.
5) Chi insulta e chi espone delle idee sono chiaramente visibili a chi legge questo blog. Non noi definiamo "ipocrita" o "ignorante" l'interlocutore :-D
6) L'ultimo periodo lo sottoscrivo perchè descrive benissimo il comportamento delle lobbies omofile :-D

Direi, con questo, che sia stata pienamente esposta la reciproca posizione e che sia una inutile perdita di tempo ripetere ulteriormente le medesime affermazioni.

Veritas79 ha detto...

Per "Liberi Atei", sul mio blog è pieno di motivazioni scientifiche percui non si può assolutamente nascere gay, più testimonianze di gay e lesbiche che affermano di non essere nati/e gay... ci faccia un salto tra una fanfaronata ed un'altra.

Inoltre le aggiungo due cose:
1)Quando le persone dicono che sia naturale essere omosessuali, è palese che in esso si cela il concetto di "naturale quindi giusto"... lei sposta la discussione in semantica perché si rende conto di avere torto.
2)La religione può essere soggetta a cambiamento, chi lo nega? Non conosce le conversioni? Mi pare di non aver mai detto che una persona non possa convertirsi! Mi citi dove l'ho detto.

Si sforzi di capire che la differenza fra ciò che scrivo io e ciò che scrive lei è che lei parla per opinioni personali, io nel 99% dei casi parlo per dati oggettivi.

Veritas79

Chiara ha detto...

Signor Massimo,

Mi perdoni il tono, devo render conto di aver scritto in preda ad una collera al quanto sostanziosa.
Mi ha fatto perder la pazienza e si che solitamente ne ho molta... gliene devo dare atto :D
In ogni caso, riformulo la domanda.

Lei ha affermato che due gay non si amano.
Ora io dico, se lei fosse omosessuale sceglierebbe la strada più ardua a che pro?
Per sfogare semplicemente delle pulsioni sessuali o perchè ama l'oggetto delle sue "affezioni"?
Mi consenta il termine leopardiano è così semplice (non mi dilungo in filippiche)

L’altra cosa che mi ha innervosito è proprio sotto i suoi occhi affermando il fatto che gli omosessuali in generis non si amano ma manifestano esclusivamente pulsioni sessuali, allora lei ci paragona alle bestie con altre parole ma lo fa.
Gli scienziati ci paragonano alle bestie per dimostrare che l’omosessualità è già congenita nella natura stessa, quindi una manifestazione variante di quella che è la sessualità in toto.

Anche nel caso sia, come il nostro Veritas afferma omosessuali si diventa, è chiaro che si diventa per una causa sessuale ma anche affettiva, l'attrazione umana non è mai solo sessuale.
L'attrazione esclusivamente sessuale concerne solo gli animali in genere.

Chiara ha detto...

Tra l'altro vi invito a prendere lettura di questa notizia, in verità sarebbe indirizzata a veritas in special modo, ma non posso lasciare commenti sul blog, deduco fenomeni di spam.

http://www.swissinfo.ch/ita/prima_pagina/detail/Un_moscerino_per_capire_le_origini_dell_omosessualita.html?siteSect=105&sid=8545593&cKey=1197976761000&ty=st

Massimo ha detto...

Adesso riconosco la Chiara di prima :-)

Credo che non sia tanto arduo lasciarsi prendere dalle passioni, ma quello non è amore, come non lo è quando un uomo salta addosso (letteralmente) ad una donna. Non ragiona, semplicemente.

Il paragone con gli animali è stato fatto "docendi causa" da qualche intervenuto a favore degli omosessuali.
Io ho semplicemente fatto notare come tra un Uomo (inteso come genere umano) e una bestia ci fosse una profonda differenza.

Bello l'articolo di Swiss info.
Ne dedurrei che, volendo, un intervento terapeutico potrebbe "ex contrario" essere attivato ... :-)

Rage against the bigoteds ha detto...

Proprio questa è la mia paura, che sia se si scoprisse che la causa è genetica, sia che si scoprisse che la causa non è genetica, la prima cosa che intendono fare certe persone è "curare" gli omosessuali, magari anche chi non lo vorrebbe!
..curioso come tale comportamento mi ricordi quello di alcune persone che seguivano un certo ometto coi baffi..come si chiamavano?..ah si nazisti.

Anonimo ha detto...

un intervento farmacologico per intervenire sull'omosessualità acquisterebbe in questo caso certamente più senso delle pseudo-terapia alla Nicolosi.

comunque non fatelo leggere al Sig veritas o gli crolla tutto il castello di carte

Veritas79 ha detto...

Ho diversi spammers sul mio blog, tra cui un ospite fisso che prende i miei post e li insulta sul suo blog commentandosi da solo con nick vari anonimi, talvolta alex talvolta erox. Questo tizio ha commentato anche qui e si chiama tycooko, un bambino appena ventenne di Roma. Questo è il motivo percui sul mio blog possono commentare solo gli iscritti a splinder.

Circa l'articolo letto su swissinfo:

1) Dice che per le drosofile di sesso maschile (non sono riusciti a fare l'esperimento su altrettante di sesso emminile pare), il gene può essere attivato o disattivato anche da adulto. Se fosse genetico, non avremmo casi di gay che diventano etero o viceversa, in età adulta, almeno per gli esseri umani.

2) Il gene alla base del comportamento omosessuale è definito MUTANTE.

3) Definisce i comportamenti omosessuali come femminili. A me pare un po' esagerato... e a molta gente sembrerebbe altrettanto.

4) Il corteggiamento omosessuale e la relazione omosessuale sono due cose MOLTO diverse. Esistono diverse specie di felini che assumono atteggiamenti di corteggiamento omosessuale, ma nessun rapporto. Perché? Ci sono soprattutto dei leoni, che assumendo caratteristiche del corteggiamento femminile, non vengono visti come pericoli dal maschio dominante. Poi non è che il maschio abbia un intercourse con questi individui, né loro lo cercano. Il corteggiamento e l'intercourse sono due cose molto diverse.

5) Sono e penso tutti lo siano, convinto che i sentimenti umani siano qualcosa che va oltre i feromoni. Sono anni che si discute dell'argomento. Anche qualora si dimostrasse che esiste qualcosa che regola l'attrazione sessuale per persone dello stesso stesso... come dimostrare i sentimenti? Difficile. E non diciamo che tutte le volte che ci sia attrazione sessuale ci sono sentimenti, che non è vero.

Insomma... a conti atti ci sono ancora moltissime cose che non quadrano anche in questo articolo... l'unica cosa, come dice Massimo è che l'omosessualità dall'articolo appare come uno switch. Ora sì, ora no... Quindi si potrebbe passare a terapia una persona che non si trova bene con la sua omosessualità solo agendo su questo interruttore? E' pericoloso per le tesi omofile. Vedrai che questa parte verrà presto "opportunamente" dimenticata.

Veritas79

Massimo ha detto...

A me sembra che l'articolo sia chiaro.
"Mentre la base evoluzionistica dell'omosessualità rimane un mistero, i ricercatori sono riusciti, attraverso manipolazioni genetiche, ad attivare dei comportamenti omosessuali nelle drosofile di sesso maschile".
Vuol dire che per produrre i comportamenti omo, sono intervenuti artificialmente.
E ancora:
"i geni mutanti sono all'origine di comportamenti omosessuali, dal momento che le loro sinapsi glutammatergiche sono in un qualche modo alterate".
Alterate, appunto.
In sostanza potrebbero esserci motivi psicologici o interventi materiali esterni (come nel caso dei moscerini) che provocano lo stato omosessuale. In ambedue i casi alterando lo stato naturale che è il "corteggiamento" verso il sesso opposto.
Quindi la terapia può essere invasiva (come i ricercatori hanno dimostrato di poter spingere verso l'omosessualità o ripristinare lo stato ordinario) o psicologica come quella proposta da Nicolosi.

Veritas79 ha detto...

Per il signor anonimo:

Non cade nessun castello di carte... quanto ha letto con superficialità l'articolo!

Comunque se lei pensa che tutte le relazioni umane siano dettate da componenti chimiche e non da sentimenti, mi permetto di dirle una cosa: le SUE relazioni saranno dettate dalla chimica. Le MIE sono sempre dettate dai sentimenti. E ridurre a chimica l'Amore, l'ultimo sentimento nobile rimasto, è distruggere completamente ogni rapporto interpersonale.

Veritas79

Rage against the bigots ha detto...

Curioso, detto in un blog in cui l'amore viene presentato come solo una serie di pulsioni sessuali.

www.liberiatei.blogspot.com

Massimo ha detto...

Non l'amore, ma il rapporto omosessuale :-D

Anonimo ha detto...

ma il "vostro" (dico vostro in quanto voi ve ne fregiate in via esclusiva) amore eterosessuale non è forse una sovrastruttura sentimentale che si va a sovrapporte a una semplice pulsione sessuale sfogata verso una persona del sesso opposto?

Cosa impedirebbe quindi, a logica, lo stesso amore in versione omosessuale sempre come sovrastruttura sentimentale che si sovrapporte a una semplice pulsione sessuale sfogata però non persone dello stesso sesso?

Piedone ha detto...

Ma chi sei, il nipote frocio di Karl Marx?

Rage against the bigots ha detto...

Viva l'educazione..ma d'altronde non ci si può aspettare altro.
Comunque signor massimo proprio quello che volevo dire io..l'amore omosessuale.
Finché non si innamorerà di un uomo o proverà esperienza omosessuali, credo non abbia il benché minimo titolo per sapere cosa prova un omosessuale (o meglio tutti gli omosessuali). Se nella sua vita ha incontrato un omosessuale che non era innamorato ma voleva solo far sesso, questo non giustifica l'idea che tutti gli omosessuali pensino sempre al sesso (e probabilmente nemmeno quello).
Quindi come io non giudico l'amore eterosessuale come semplici "pulsioni sessuali", lei potrebbe essere tanto gentile da non giudicare cose che non conosce. ^_*

Massimo ha detto...

Allora finchè uno non proverà la pedofilia o ad ammazzare qualcuno non potrà mai discettare sulla pedofilia o condannare un assassino ? :-D

Rage against the bigots ha detto...

Commento piuttosto banale e superficiale il suo, dovrebbe risultarle evidente che un assassinio danneggia un altra persona, ledendo i suoi diritti e pertanto è da condannare (poi uccidere può anche essere esaltante, ma resta comunque un male perché danneggia altre persone), allo stesso modo la pedofilia, che danneggia la libertà dei bambini di non essere oggetto di attenzioni sessuali, visto che non sono in grado di decidere autonomamente, a causa della loro immaturità).

Lei non sa cosa prova un omosessuale, quindi non può dire se sia amore o solo pulsioni sessuali (a volte è uno, a volte le altre, si può volere solo fare sesso e poi magari innamorarsi di un'altra persona, così come accade per gli eterosessuali, o vuole dirmi che gli eterosessuali lo fanno solo quando sono innamorati?), quindi non ha delle basi oggettive per dire se qualcuno ami o solo soddisfi delle pulsioni sessuali.
E comunque era di questo che parlavamo, non del fatto che l'omosessualità costituisca o meno reato.

Lei non può neanche sapere cosa provi un pedofilo o un assassino, a meno che non sia una delle due cose, ma non per questo non si può sapere se sia bene o male.

Veritas79 ha detto...

Allora un omosessuale non è tale finché non ha incontrato tutte le donne del mondo e stabilito che TUTTE esse non lo attirano?

Massimo ha detto...

Sono sicuro che pedofili e assassini troverebbero mille giustificazioni al loro comportamento per poter contestare che sia un "danneggiamento" altrui. Che sia poi "male", lo possiamo pensare anche dei rapporti omosessuali, visto che il "male" non è solo fisico/materiale.
Ma l'ultimo paragrafo racchiude l'essenza della Sua originale filosofia e dimostra come sarebbe impossibile uno svolgimento ordinato della vita sociale se ad interloquire sugli argomenti fossero solo e soltanto quelli che sono coinvolti in quel problema.
E' invece vero il contrario. Più uno è coinvolto, meno ha la lucidità necessaria per decidere ciò che è bene e ciò che è male (il pessimo medico che cura se stesso ...).

Rage against the bigots ha detto...

Un conto è decidere se qualcosa è bene o male ed io le ho fornito parametri oggettivi per fare una valutazione, utilizzabili anche da chi omosessuale non è, un altro è pretendere di sapere quali emozioni prova una persona..cosa alquanto impossibile.

Riguardo ad assassini e pedofili mi dispiace ma sbaglia, perché il danno che compiono è oggettivo e non soggettivo, se riesce a darmi un valido danno oggettivo causato dall'amore tra due persone dello stesso sesso ad ogni altra persona, potremo discuterne.

www.liberiatei.blogspot.com

Massimo ha detto...

E' un danno morale, esattamente come quello provocato da un pedofilo.
Poi il pedofilo può usare violenza fisica, ma anche gli omosessuali - o gli eterosessuali - possono usare violenza ocme attestano tanti casi di omicidio avvenuti in sordidi ambienti. Che sono sordidi proprio per le pratiche che pongono in atto.

Rage against the bigots ha detto...

Come al solito, lei signor Massimo continua a mischiare le cose.
Prima di tutto, il danno morale non esiste, gli omosessuali non si fanno alcun danno tra di loro né lo fanno ad altri ed inoltre, la morale non può essere base per un reato.
Il pedofilo non danneggia moralmente il bambino, ma causa un danno psicologico, sia per la violenza se la usa, sia per il semplice fatto che bambini non sono in grado di decidere autonoma mente e quindi l'atto sessuale si configura comunque come una costrizione.
Non capisco cosa c'entri la violenza del pedofilo con la violenza di delinquenti omosessuali eterosessuali, forse che per il fatto che alcuni eterosessuali commettono omicidi si dovrebbe impedire a tutti i eterosessuali di sposarsi? la stessa cosa dicasi per gli omosessuali.

Credo che lei debba riordinare un po' le idee, per evitare questi minestroni di concetti che non c'entrano nulla l'uno con l'altro.

www.liberiatei.blogspot.com

Massimo ha detto...

Le pratiche omosessuali provocano decadenza nei costumi. Il danno è esteso all'intera società perchè quando si allentano i principi morali (che non sono "la morale") viene ad esserne danneggiata tutta la comunità che, invece, ha bisogno di evitare questo genere di corruzione che la espone all'aggressività di popoli più rozzi, ma con maggiore rigore morale.
Non vedo differenza con il "danno psicologico" che cita lei in riferimento alle pratiche pedofile, quando queste non hanno bisogno di violenza per poter essere compiute.

Rage against the bigots ha detto...

Ma le pratiche omosessuali non causa la sua decadenza dei costumi.
Questa è una pura illazione sua.
Semmai la decadenza è nell'odio che le persone come voi professano, portando l'intera società verso l'inciviltà. D'altronde è più che evidente come la vostra moralità abbia portato ai peggiori crimini ed ha i periodi più bui gli dell'era umana.
Riguardo la pedofilia la differenza c'è come, anche se lei ovviamente non vuole vederla visto che le è scomoda. Le ho già spiegato come stanno le cose, se le vuole capire bene altrimenti mi dispiace per lei.

www.liberiatei.blogspot.com

Massimo ha detto...

L'autoreferenzialità non cambia la realtà dei fatti. Tutti i grandi imperi del passato sono crollati quando l'integrità morale che ne contraddistingueva gliuomini migliori, è stata sostituità dal perseguimento dei capricci e delle passioni. Un caso, due casi, possono essere assorbiti. La sua'elevazione a modello di vita, no. E l'omosessualità è sempre stata l'avanguardia di ben peggiori espressioni basate sulle pulsioni del momento, finalizzate unicamente al piacere personale.

Rage against the bigots ha detto...

Bella questa barzelletta, aspetti che me la segno.
Le civiltà sono crollate perché sempre rette dall'egoismo delle persone come lei e dalla sete di potere sugli altri (tratti che contraddistinguono voi non gli omosessuali e gli eterosessuali civili). Non a caso ogni dittatura ed ogni potere criminale ha sempre osteggiato gli omosessuali, facendo proprio gli stessi discorsi che fa lei.
Si riguardi il concetto di "realtà dei fatti".


www.liberiatei.blogspot.com

Anonimo ha detto...

lo stesso sig massimo che parla di decadenza dovuta ai costumi omosessuali è il primo a negare che vorrebbe costringere gli omosessuali alla terapia riabilitativa. ma storicamente chi ha avuto convinzioni come le sue ha sempre portato alla repressione di quei comportamenti che riteneva immorale e pericolosi; ergo se persone della sua ideologia dovessero un giorno prendere il sopravvento, allora sì che la libertà sarebbe in pericolo

Massimo ha detto...

Le grandi civiltà del passato sono crollate per la perdita del rigore morale che aveva contraddistinto la sua classe dirigente. Non per Mi piace poi la definizione "eterosessuali civili" per indicare quelli che si prestano a fare i caudatari degli interessi omo. Esattamente come a sinistra cercano di individuare una "destra democratica" che sia prona ai loro interessi. Cambiando l'ordine dei fattori il risultato non cambia :-D

Da rilevare poi (è già la terza volta che mi capita) come gli omosessuali mentre tramite i loro sodali della sinistra cercano di far approvare una legge repressiva delle libertà di pensiero e di stampa, manipolano la verità ipotizzando che siamo noi a voler limitare la loro libertà, pur ammettendo che qui non vi è alcuno scritto in tal senso.
In sostanza un processo alle intenzioni neppure enunciate, anzi !, mentre sono loro a tramare per impedire la libera espressione delle idee.

Veritas79 ha detto...

Nel 2015 in Italia non si potrà più dire "Tra moglie e marito non mettere il dito" perché un gay si offenderà che questo possa significare che tra "marito e marito" invece si possa.

Nel 2015 in Italia non potranno più andare in onda repliche della trasmissione "Tra moglie e marito", perché un gay si offenderà per la presenza di sole coppie eterosessuali.

Nel 2015 i bambini che attraversano la strada sul cartello non saranno più un maschietto e una femminuccia, ma due maschietti, perché un gay si è offeso del fatto che fosse "un simbolo subliminale della società omofoba".

Nel 2015 si discuterà del fatto che le Olimpiadi 2016 non avranno più le distinzioni tra uomini e donne, per rispetto dei transessuali. Le donne vinceranno un ventesimo delle medaglie, ma almeno i transessuali saranno felici.

Nel 2015 uscirà il Remake gay di "Via col Vento". Sarà una bella storia con ROSSELLO O'HARA.

Nel 2015 un gruppo di gay proverà con fantomatiche prove inventate ad hoc e sostenute dagli stessi fantascienziati che oggi sostengono tesi strampalate tipo omogenitorialità, che una coppia di genitori gay sia migliore di una coppia di genitori etero. L'affido di bimbi a genitori etero diventerà difficilissimo.

Nel 2015 quasi tutti i personaggi famosi della storia in positivo saranno ritenuti gay. Einstein, Newton, Galileo... tutti gay.

Nel 2015 non solo diranno che si nasce gay, ma che si sa da 3 generazioni.

Nel 2015 salterà fuori che non sono stati i gay a diffondere l'AIDS e che era una montatura omofoba.

Per altre informazioni su "Nel 2015" visitate http://nonsinascegay.splinder.com

Veritas79

Chiara ha detto...

Che l'Aids non sia stata solo opera di omosessuali già si sa... peccato che signor Veritas non ne sia informato. Vedrò di consigliarle qualche titolo appena avrò tempo.

Nel 2015... lei è ottimista, se la Terra non subirà un collasso ecologico sarà il miracolo... forse solo all' ora che rivaluterò la posizione divina, chissà magari se Gaia esplode sarà colpa degli omosessuali.

Ma per favore XD

In ogni caso passavo solo per augurarvi un sereno 2008

Chiara ha detto...

Comunque riguardo alla "dura" e "riparativa" terapia di Nicolosi, è la stessa pretesa di saccenti medici per cogliere e guarire il disturbo :D del mancinismo... perchè bisogna scrivere con la mano bella.

Da notare le statistiche dei dati americani dimostrano che oltre il 75%degli Ex Gay ritornano alla loro naturale inclinazione così come i mancini in passato.

Per fortuna la psichiatria è più avanti dell'omofobia...
Chi ha paura dell'omofobico?
E dell'eterofobico?

io vedo solo un'unica malattia... la fobia della diversità... questo da sempre...

Da notar che i sentimenti saltano fuori solo quando vanno di comodo alle vostre argomentazioni, agli omosessuali parlare di sentimenti non è concesso... voi per avvalorare le vostre tesi arrivate al punto di imporli come rigore scientifico.

:D delle volte siete incredibili

Massimo ha detto...

Chiara, non si può più neppure scherzare ? A me la previsione di Veritas ha fatto sorridere e sto pensando ad un blog solo con barzellette e battute rigorosamente politicamente scorrette ! :-D
Poi Gaia vivrà ? Beh, io non credo ad una sola virgola dei catastrofismi degli ecoambientalisti che stanno solo sfruttando un business che porta loro denaro e fama (veggasi Gore) immeritata.
Sì, nel 2015 saremo ancora qui, come oggi, come ieri, come fra 100 anni :-)

Quanto alle statistiche "interessate" dagli psichiatri che, ormai, hanno tutto l'interesse a seguire la corrente, non ci metterei la mano sul fuoco, soprattutto per la campagna di ostilità contro la terapia di Nicolosi che, evidentemente, fa paura ... :-D
Buon anno !

Veritas79 ha detto...

Per Chiara: se il veicolo di diffusione dell'AIDS non erano gli omosessuali, perché per diverso tempo lo si chiamò GRID, Gay-Related Immune Deficiency?

Così tanto per sapere, visto che pare ne sappia più di me...

Veritas79