martedì 20 maggio 2008

Grazie, Mara

La giovane e bella Ministro per le Pari Opportunità ha osato l'inosabile: negato il patrocinio alla festa degli omosessuali che si terrà a fine giugno a Bologna.
Non solo, ha anche negato che le richieste omosessuali meritino attenzione perchè non esiste alcuna discriminazione nei loro confronti, mentre ad essere soggetti meritevoli dell'interessamento del suo ministero sono e devono essere donne, disabili, bambini, cioè coloro ai quali viene realmente negata la par condicio nei confronti delle altre persone.
A parte la considerazione che anche per le donne direi che si sia realizzata la piena parità, per cui sono da considerarsi tutt'altro che soggetto debole, la dichiarazione della Carfagna ha colpito al cuore le "rivendicazioni" degli omosessuali che, infatti, hanno reagito con commenti totalmente fuori dalle righe.
Aggiungerei anche che è improprio parlare di "diritti" omosessuali raggiunti, perchè non esiste un diritto che debba essere tale rivolto agli omosessuali, bensì esistono i diritti che sono riconosciuti a tutti i cittadini e che non sono mai stati negati agli omosessuali.
Semmai è ancora in atto un tentativo di far riconoscere agli omosessuali dei privilegi che verrebbero a costare a tutti i cittadini.
Come il patrocinio - che significa spendita del nome ma anche finanziamenti pubblici - per una manifestazione, spesso squallidamente volgare, che interessa solo gli omosessuali e limita la libertà dei cittadini della città in cui si svolge.


Entra ne

11 commenti:

Gwath ha detto...

Questa è proprio una bella notizia.

Penso che abbiamo cominciato, perlomeno in quest'ambito, col piede giusto.

Ateo ha detto...

Nel mondo fatato della carfagna:

"ha anche negato che le richieste omosessuali meritino attenzione perchè non esiste alcuna discriminazione nei loro confronti"

Nel mondo reale:

"Christian Floris, 24 anni, conduttore di punta del portale DeeGay.it, è stato aggredito la scorsa notte a Roma mentre rincasava. Due persone gli hanno sbattuto la testa contro il muro minacciandolo perché si occupa di tematiche legate al mondo dell'omosessualità e gli hanno intimato di smetterla."

Veritas79 ha detto...

Con tutto rispetto, ho proprio paura che invece la Carfagna verrà "trombata" per queste sue posizioni o che farà un clamoroso dietrofront. E' un periodo buio, davvero buio, basta vedere le reazioni che ha scatenato.

Veritas79

Ateo ha detto...

Nel mondo fatato della carfagna:

"ha anche negato che le richieste omosessuali meritino attenzione perchè non esiste alcuna discriminazione nei loro confronti"

Nel mondo reale:

"Christian Floris, 24 anni, conduttore di punta del portale DeeGay.it, è stato aggredito la scorsa notte a Roma mentre rincasava. Due persone gli hanno sbattuto la testa contro il muro minacciandolo perché si occupa di tematiche legate al mondo dell'omosessualità e gli hanno intimato di smetterla."

oppure

"Una questione di onore e di vergogna. Insopportabile sapere di avere un figlio omosessuale per un pregiudicato 53enne di Palermo. Ha accoltellato il ragazzo di 18 anni durante una furibonda lite."

Massimo ha detto...

L'Autore del post non può leggere i commenti in moderazione, quindi provvedo io lasciando a lui ogni eventuale ulteriore intervento.

Per parte mia evidenzio.
Quanti pestaggi avvengono in Italia ?
100 ? 1000 ? 10000 ?
Quanti figli vengono picchiati dai genitori ?
100 ? 1000 ? 10000 ?

E tutto questo per motivi disparati.
E' strumentale aggrapparsi ad episodi isolati per pretendere di essere al centro dell'interesse generale.
Non è così e non è una questione di interesse generale, perchè non vi è alcuna discriminazione.

La Carfagna, per me, ha sbagliato nell'accorrere e nell'unirsi al coro dopo il fatto di quel giornalista, ma, almeno, ha ribadito che non ha intenzione di patrocinare il gay pride.

Veritas, come vedi poco alla volta si riprende anche qua :-)
Ce la farà la Carfagna a mantenere le sue posizioni ?
Noi proviamo comunque a sostenerla, su questo aspetto ... :-)

Piedone L'africano ha detto...

tra l'altro il ragazzo omosessuale di palermo aveva lasciato la scuola. Di certo non aveva dato tante soddisfazioni ai genitori...

Anonimo ha detto...

Monsoreau finocchio.
Pizzino frocio.

Anonimo ha detto...

questo blog è una vergogna, si appoggiano le violenze domestiche e non!

L'ULTIMO COMMENTO DELL'aFRICANO È ORRIPILANTE!

Piedone L'africano ha detto...

Anonimo 11.29 Che fai, mi dai dell'africano per offendermi? Non sarai mica razzista? IO ho scritto un fatto: il ragazzo aveva mollato la scuola perchè voleva fare il modello (sic!). Se, per fare piacere a te e alla lobby omosessuale - che sopravvive grazie all'ignoranza - dobbiamo scrivere che i genitori devono essere contenti se il proprio figlio lascia la scuola, sappi che hai sbagliato parrocchia.

Anonimo 8.9 Che fai, mi dai del frocio per offendermi? Scommetto che anche Monsoreau si sarà offeso: se ci sono dei froci qui, di certo non siamo noi. Il nostro equilibrio psichico fa da prova!

Grazie agli ultimi due commenti, abbiamo avuto la prova empirica che, chi appoggia la lobby omosessuale, è intollerante e privo di equilibrio.

Massimo ha detto...

E soprattutto ha molti argomenti da proporre ... :-D

Ares ha detto...

Nulla da aggiungere: perfette le vostre risposte. Ma non avete avuto bisogno di grandi sforzi, considerato il livello delle obiezioni.