martedì 17 giugno 2008

La chiesa anglicana da Enrico VIII a due sul pianerottolo

Uno si domanda come sia possibile che la Chiesa Romana sia in auge da duemila anni (facciamo 1700 considerando come momento di arrivo al “potere” l’Editto di Costantino).
Riflette e la paragona a quel che vede intorno nelle altre religioni.
Vede una religione, l’islam, che per bocca dei suoi ayatollah e imam capeggia ogni rivoluzione violenta, nel solco dell’insegnamento del suo profeta Maometto che Dante – non a caso – sprofondò all’Inferno.
Vede religioni minori ancora tribali.
Altre strettamente legate alle vicende locali.
Vede la chiesa cosiddetta “protestante” divisa in sette.
E la chiesa anglicana … con vescovi che celebrano un matrimonio tra due di loro del medesimo sesso.
Interessante questo aspetto, perché la chiesa anglicana nacque – a memoria posso sbagliare la data di qualche anno - sul finire degli anni venti del XVI secolo (a me verrebbe in mente il 1529) per compiacere la volontà di cambiare mogli di Enrico VIII.
Roma non gli consentì di separarsi da Caterina d’Aragona e lui prese cappello e per sposare Anna Bolena si fece la “sua” chiesa.
Naturalmente chi è esperto o solo conoscitore della storia inglese sa che le cose non sono così lineari e che i motivi erano altri, più strettamente politici, di politica internazionale, ma gli appetiti sessuali di Enrico VIII, l’attrazione che le donne suscitavano in lui, sono attestati molto forti.
La chiesa anglicana, dunque, nacque anche, se non “per”, la volontà di Enrico VIII di avere campo libero nella scelta e nel ripudio delle mogli.
Tra le notizie che arrivano dall’Inghilterra in questi giorni spicca, per la materia trattata in questo blog, l’esibizione di stampo circense di un paio di vescovi anglicani che hanno deciso di sposarsi tra loro, pur essendo dello stesso sesso.
In pratica la chiesa anglicana sembra passare da Enrico VIII, grande amatore, a una, alquanto squallida, delle peggiori parodie di due sul pianerottolo.
Uno si chiede come mai la Chiesa Cattolica è ancora solida.
La risposta la possiamo avere proprio su vicende come queste che nella Chiesa Cattolica non troverebbero spazio.
La chiesa anglicana, nata anche per un re grande amatore delle donne, rischia di sprofondare per i capricci sessuali di un paio dei suoi vescovi.

Entra ne

6 commenti:

Rage against the bigots ha detto...

Curioso visto che storie come questo sono l'anima della chiesa cattolica, solo che non se ne deve parlare.

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

Rage.

Anche qui,preso dal suo antiCattolicesimo da avanspettacolo, dice cose inesatte ed offensive. Gravemente offensive verso la Mia Religione, che non tollererò in futuro, e cancellerò.

Quanto al fatto che di certi peccati commessi da pochissimi preti non se ne parli, la recente visita in America di Sua Santità la smentisce.

Rage against the bigots ha detto...

Signor Vandeaitaliana come mai si riempe tanto la bocca di questo presunto rispetto (che consisterebbe nel far finta che la chiesa cattolica sia composta solo da poveri agnellini minacciati da questi brutti atei cattivi), quando poi non trova nulla ridire nelle offese portate dallo stesso autore dell'articolo alla religione anglicana?

Devo forse pensare che il rispetto per voi sia solo a senso unico? no vero?

Inoltre mi lasci dire due cosine sul mio "anticattolicesimo da avanspettacolo": primo essere realisti non significa essere contro qualcosa, semmai nascondere i fatti per salvaguardare l'apparenza è ipocrita; secondo se la sua stessa religione le risulta offensiva verso se stessa forse ha sbagliato religione.

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

Quali offese ? E pensare poi che Massimo è filoinglese,mentre per me,decisamente Irish Defender,Albione è sempre perfida.
Con tutto l'odio che i Sassoni hanno costruito e perpetrato nei secoli:Mary Stuart, l'incarceramento del Presidente Cattolico della Confederazione, Jefferson Davis, qualche migliaia di morti Scozzesi ed Irlandesi,gli intrighi contro i legittimi Stati Italiani del Regno delle Due Sicilie e dello Stato del Vaticano, le infamie di Versailles e Parigi prima e di Yalta poi, gli insulti contro Chesterton e Tolkien, mi portano ad una totale mancanza di ecumenismo per gli scomunicati fishandchips. A meno che non mostrino segni di pentimento,riavvicinandosi alla Vera Fede, come Tony Blair.

Mantre invece tutta la mia amicizia e speranza di dialogo è rivolta ai Miei Fratelli Separati della Chiesa Ortodossa. E quelli della San Pio X, con i quali il dialogo è ormai in prossimità del traguardo di riappacificazione.
Come vede, non sono a senso unico.

=================

Ma si, se lo lasci dire,proprio da macchietta e da avanspettacolo,a cominciare dal Nick, che criticai da subito. Ormai,nel 2008 chiamare "bigotto" qualcuno è buffo, mi rammenta l' Abatantuono padre fuori dal tempo della pubblicità televisiva.

Così come trovo divertenti gli strali di Odifreddi...

Si rilassi, quelli che bruciavano le streghe a Salem erano i Protestanti, mica Noi...

Rage against the bigots ha detto...

Se vogliamo andare a vedere le atrocità commesse in passato, dovrebbe abbandonare la sua fede immediatamente seguendo il suo ragionamento.

Inoltre voi non avevate bisogno di andare a salem, bruciavate gente per mezza europa..figuriamoci.

Non si preoccupi che i bigotti sono dappertutto e bisogna tenerli a bada sennò infettano quel poco di buono che riusciamo a costruire.

Inoltre la sua arroganza nel giudicare le fedi degli altri dimostra quanto poco sia avvezzo a portare il rispetto che pretende per se stesso. Finché non imparerà ad comportarsi nei confronti degli altri come pretende che ci si comporti nei suoi, non potrà mai pretendere rispetto.

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

Come no,se almeno sapesse o conoscesse l' ABC minimo della Storia dell' Inquisizione,farebbe minor brutte figure...

==============

Certo che tutti i Cristiani ammazzati dalla Ragione dal 1789 in poi, grazie ai fratellastri Marxismo e Capitalismo non contano.

Milioni, non noccioline...




I bigotti ? Mi sa che sono solo nella sua testa...se tralasciamo qualche vecchietta di paese...

==============

Il rispetto ' Bisogna guadagnarselo. Non posso dire che i Protestanti siano perdonabili. Mentre, come vede, Ortodossi e Sedevacantisti, si.

E spesso ho scritto parole intese al colloquio con altre Religioni.
Ebraismo, per esempio. La minoranza colta e tradizionale del Sufismo Islamico. Ed altre.

Vede, lei parla spesso a vanvera, conoscendo ben poco del sottoscritto, il quale è ritornato alla Fede Cattolica dopo la comparazione con molte altre fedi.

Ma lei si è sicuramente letto le Upanishad...