sabato 21 marzo 2009

Con quali epiteti dovremmo qualificare costui ?

Ne Il Resto del Carlino di oggi sabato 21 marzo 2009, a pagina 15, c’è un servizio su un negozio di Cattolica dove il proprietario, alla ricerca di un commesso, ha esposto un cartello di questo tenore:
cercasi commesso/a preferibilmente gay”.
L’intervista, poi, prosegue con questo soggetto che taccia di “moralisti” quelli che lo criticano e con l’annuncio che ha filmato tutti i colloqui, scene che faranno da sfondo all’inaugurazione del negozio.
Proviamo ad immaginare una situazione inversa.
Un commerciante che espone un cartello:
cercasi commesso/a preferibilmente eterosessuale”.
Sarebbe stato sepolto da "contumelie" tipo: Razzista, Omofobo, Fascista
E noi, cosa dovremmo dire al commerciante di Cattolica che cercava disperatamente un commesso/a omosessuale ?

Entra ne

domenica 15 marzo 2009

Perchè siamo antipatici. I gay ed il complesso dei migliori.

Oltre tre anni fa usciva un libro di Luca Ricolfi: "Perché siamo antipatici? La sinistra e il complesso dei migliori", di cui pubblico un estratto di una sua lettura: "... i comunisti non fanno più paura a nessuno, ma in compenso la sinistra nel suo insieme suscita un sentimento meno forte della paura, e proprio per questo più insidioso: l'antipatia. In questo libro Luca Ricolfi, uno studioso da sempre collocato a sinistra, analizza a fondo questo sentimento, mettendo a nudo quelle che considera le grandi malattie della sinistra. Malattie del discorso, innanzitutto, come le ipocrisie del politicamente corretto, l'astrattezza delle formule, l'uso della dialettica contro le evidenze dissonanti. Ma anche una grande e tragica malattia dell'anima: la credenza in una superiorità etica delle idee e delle persone di sinistra. Il complesso dei migliori - una sindrome che affligge innanzitutto i dirigenti e i militanti - li porta inesorabilmente a non capire né la storia né la realtà dell'Italia, a disprezzare l'elettorato di centrodestra, a credere di rappresentare 'la parte migliore del paese', la sua 'ala sana'. E infine li conduce ad autoattribuirsi una missione salvifica, come se l'Italia fosse improvvisamente passata dall'età dell'oro - gli anni dell'Ulivo - all'età del piombo - gli anni della Casa delle Libertà. Ne deriva una lontananza quasi stellare dalla gente da quel che pensa, da quel che vuole, da come vive e parla, in una parola da ciò che si definisce il senso comune.".


Ebbene, nel leggere i commenti scritti nel Blog di Tycooko contro di me, non posso che parafrasare il titolo di questo libro, dove è facilmente sostituibile il sostantivo "sinistra" con "gay". E potremmo aggiungervi anche "libertario", "laicista", "ateista" ed altri generi di saputelli vari. I quali, invece che di rispondere in modo esaustivo a quanto ho postato nel loro felice mondo pieno di certezze laiche, si nascondono dietro diversi ditini piccini picciò.

Il primo, Anelli di Fumo, dopo un piccolo prologo teso a dimostrare che fare tanto sesso porta alla felicità (cosa peraltro discutibile, se pensiamo ad una figura come "Don Giovanni", perennemente infelice. Senza la pretesa che questi simpatici libertari conoscano appieno la figura di Faust, illuso e poi pentito dal mito dell' eterna giovinezza),ci porta una statistica che affermerebbe che 9.000.000 di italiani andrebbero a prostitute. Statistica che risulta facilmente attaccabile in quanto quei presunti 9.000.000 in realtà stiano ai passeggeri che prendono un aereo oppure un treno; cioè, per fare un esempio (non numerico), ad un numero comprensivo dei vari pendolari che prendono e riprendono quel mezzo. I 9.000.000 di italiani che andrebbero con le prostitute sono comprensivi degli "abbonati", e quindi non si tratta di 9.000.000 di unici, tutti allegramente in fila. Ma quello che lo scrivente non si domanda è il perchè di tale fenomeno. Spiegabile sia con il femminismo che ha criminalizzato il Maschio in questi anni, sia con la crisi del Matrimonio causata da una molteplicità di cause: il materialismo, l' edonismo, l' individualismo, la scarsissima volontà di sacrificio, l'anteposizione dei propri diritti ai propri doveri. Dimenticando poi che tantissime Organizzazioni Religiose di Noi Cattivissimi Cattolici sono in prima linea per aiutare tante povere ragazze. Termina poi con la ramanzina del "vivi e lascia vivere", così buonista. Negandomi la possibilità del giudizio. O bella, ma se sei così libero, cosa te ne importa del giudizio di "un povero bigotto omofobo Fascista e Cattolico ?". Se non credi all' Inferno, fai quello che vuoi. Ma padrone io di lottare per le Mie Idee. No ? Ma, evidentemente, vorrebbero impedirci di parlare. Come facevano i comunisti con chi non la pensava come loro.

Veniamo poi al Rino del commento 15 e 16. Che da bravo stalinista modifica le mie affermazioni, banalizzandole. A partire dei miei passati "bagordi", bontà sua. Volutamente ignorando quello da me scritto sulle modelle ("con le quali, contrariamente di quello che raccontano i film dell’ epoca, non è detto che si finisse a letto; molte erano normali studentesse") oppure che il fatto di frequentare discoteche e mondo della moda fosse un bagordo per forza. Arrivando a sostenere che io abbia detto che "tutti i gay sono sozzi", cosa falsa. Poi passa a citare uno studio sull' infedeltà del Prof. Giommi. Che sarebbe ? Sarò un bigotto clericofascista, ma non lo conosco. Portate pazienza. Dandosi però già le risposte (inconsciamente...) sulle cause di questa "eventuale infedeltà" di due italiani su tre: secolarismo, '68, femminismo, fino a satanasso. Ma quest' ultimo, lasciatelo a noi esperti: per voi, pieni di certezze, non esiste. Quando saremo di là, ci sarà da ridere,poi...

Passa poi a parlare delle violenze sessuali, affermando che la maggior parte delle violenze sulle donne avviene, udite udite, sotto l' egida della Famiglia Tradizionale. Ebbene, o non si è letta bene l' indagine 'ISTAT , oppure trattasi della solita leggenda metropolitana. Secondo l' indagine del 2004 il 23, 5 % di violenze sono da parte di amici, ed il 15,3 da parte di colleghi e datori di lavoro. Il 18,3 da parte di estranei ed il 14,2 da parte di conoscenti occasionali fa così restringere al 5,3 del totale al gruppo di "coniugi ed ex-coniugi, lasciando il restante a fidanzati, conviventi ed ex, senza peraltro specificare quanti tra i coniugi siano relativi ad una Famiglia Tradizionale e, permettetemi, Cattolica. Ed i successivi dati del 2007 e 2008 concordano.Tra l'altro mi sembra che propprio Barbagli abbia ricordato in tempi recenti la pesante percentuale di stupri nelle famiglie di immigrati. Ma si sa, io sono, oltre che omofobo, razzista e Fascista. Se poi, invece, per tirare acqua al proprio mulino, si confondono "mariti" con "partner, mariti, fidanzati,conviventi, parenti e fidanzati", non dovete offendervi se si finisce per esser tacciati di stalinismo...

Il nostro Rino, che con l' accusa di essere io un maestro del copia-incolla dimostra o di non aver letto o di non aver capito la mia risposta ("E’ logico e naturale che dovendo trattare di cifre le abbia riprese da chi le forniva. Questo capita quando si forniscomo dati, sia di analisi scentifica che di storia. Ho visto in giro, per esempio, che miei post che parlano di Storia,scritti di mio pugno in “Morti Dimenticati”, per esempio uno titolato “Sergio Ramelli spiegato a Mia Figlia”, sono stati ripresi e pubblicati in tantissimi siti, talvolta senza citarne la fonte originale. addirittura con le mie fotografie eseguite personalmente"), meglio avrebbe fatto ad essere a conoscenza dei miei blog per vedere infatti quanto sia ridotta al minimo tale azione, specialmente in quelli in cui fornisco dati storici; semmai tali blog sono frutto della ricerca tra i miei libri. Avrebbe così evitato facili battutine da internauta. Anche perchè poi nel commento scrive: "Nelle scienze psicosociali, il fattore desiderabilità sociale viene definito come quell’effetto di disturbo che entra in gioco in una ricerca/studio quando il soggetto, che risponde a un'intervista o a un questionario, ha la possibilità di dare risposte che possono essere considerate socialmente più accettabili rispetto ad altre: questo fa sì che le persone cerchino di comportarsi in modo idealistico, ossia tendano a sembrare più "normali" possibile, nel senso di maggiormente "adeguate alla norma".". Esattamente incollato da Wikypedia !!!!!!!!!!!!!! Ma poffarre e poffarbacco, qui non si tratta di portare dei numeri come ho fatto io, ma di scrivere con paroline proprie. Cade ogni eventuale discorso tendente a contestare la validità dei sondaggi sugli omosessuali da me ricordati, per evidente parzialità dimostrata dal Rino scrivente. Che ringrazio di cuore per il il termine di "arcaico" con cui mi bolla perchè li chiamo sodomiti: se la modernità siete voi, ve la lascio. Dopo di chè, quel simpaticone, non trovando altro di divertente, accusa di usura San Paolo, dopo aver sputato sul "borghesismo", evidentemente non conoscendo bene la storia di tantissimi omosessuali celebranti la vituperata "borghesia". Cascando ancora, ignorando questa frase di San Paolo ai Corinti: "La carità è paziente, è benigna la carità; non è invidiosa la carità, non si vanta, non si gonfia", dove l' Apostolo fa coincidere Amore con Carità. Ignorando che proprio San Paolo ha più volte ricordato l' elemosina verso i poveri. E via,offendendo poi altri Padri della Chiesa. Poi Rino si domandi il perchè del titolo di questo Post...Il quale nel commento successivo (16), ridimostra di non aver o letto o capita la mia risposta. Io non millanto la conoscenza del mondo omosessuale solo per studi, ma per aver frequentato la moda a Milano, le discoteche a Milano e New York e posti come Capri. Ed inoltre per il mestiere che esercito: Arredatore. Poi da bravo similcomunista, passa agli attacchi personali: "non mi soffermo sulla quantità di panzane che scrivi sui tuoi blog" (bravo, fai bene, in campo storico sfidami quando vuoi. Ad occhi chiusi, ti rispondo. Non qui, ma quando vuoi.). E prosegue: "inneggiare alla Pena di Morte". Presente nel Catechismo, anche se in casi estremi. Prova ad avere come il sottoscritto una Figlia di 17 anni in questa bella repubblica laica, e ne riparliamo. Oppure citare le "violenze contro le donne" va bene solo per i propri fini ? E pure a sproposito, come si è visto. E conclude: "(inneggiare) allo squadrismo ed al Revisionismo Storico". Sullo squadrismo ? E quando mai ? Mentre che peccato c' è nel Revisionismo Storico, o mio antipaticissimo antagonista ? Mica è Negazionismo !

Infine, ormai tronfio di quella superiorità etica ricordata dal Ricolfi, si lascia andare ad un lungo discorso che altri non è che una conferma alle mie tesi: "...nessuno può dire che la monogamia è preferibile alla promiscuità". Vabene, Rino, se lo dici tu, OBBEDISCO ! Ma poi non fate gli offesi...

Sembrerebbe più conciliante "Noirpink", il quale inizia:"prima di tutto devo riconoscere i tuoi pregi. A differenza di molte persone che professano idee come le tue hai un'ottima conoscenza della lingua italiana e hai anche il coraggio di accettare commenti sfavorevoli sul tuo blog (cosa rarissima a casa degli omofobi)". Anche se dimostra di non leggere bene: SecondoNatura non è il "mio" blog, ma è a più mani. Non sono omofobo, e mi offendo se me lo dicono. E non conoscendo insiste, anche lui sul copiaincolla, sul quale mi sono soffermato ampiamente, difendendone l' uso nei casi di dati, e non saccheggiando incautamente per esprimere concetti, invece che usare parole proprie, come ho scritto. Per cascare infine su "Ti stanno sul c*** i gay?" (ma non scrivere parolacce, no , eh ?). Certo che come è nel titolo, non fanno nulla , i militanti cattofobi ed ateisti gay, per rendersi simpatici. Non è colpa mia. Contro gli omosessuali, invece, non ho nulla. Continuate a non comprendere la differenza tra gay ed omosessuale. Non è colpa mia, ma vostra. Ed anche colui che si firma Marco Volante dimostra di non capire tale differenza, parlando di "mio disprezzo" verso gli omosessuali.E dandomi anche lui dell' omofobo.

Passiamo a Postmoderno, il quale, da quel simpaticone che è, scrive: "Riguardo poi lo sdegno per l'auspicio a che siti e blog come Secondo Natura vengano considerati illegali, beh, immagino sia lo stesso disappunto che coglie gli ideatori dei siti inneggianti alla supremazia della razza ariana o allo sterminio degli ebrei", IGNORA che ho anche un Blog (trascuratissimo, anche grazie al fatto che devo passar tempo a dare risposte a chi non le meriterebbe) intitolato "La Destra e gli Ebrei." Ed IGNORA che l' Evoluzionismo è SOLO una Teoria.

Veniamo a quello che si dichiara come Giovanni Armeno. Col quale, se si trattasse del Giovanni Armeno che ho trovato,peraltro, ho qualcosa in comune: il collezionismo, e l' amore per la Casa Museo, dato il mestiere che faccio.

Con la mia ricerca non sono andato sul personale, come invece state facendo voi con le vostre parole. Se Lei afferma di conoscere la fedeltà (e ripeto, mi piacerebbe sentire spesso il parere di un vero non conforme omosessuale come Paolo Poli, la cui ironia dovrebbe insegnarvi molte cose), sono affari suoi. Ma non può imporre, se non per legge, che ad un Cattolico possa essere imposto di pensare che Lei conosca il Vero Amore. Padrone Lei di pensarlo, ma padrone io di negarlo;almeno fino a quando i libertari,d' accordo coi sinistri, non comincino a costruire Lager e Gulag per i Cattolici. Padronissimo Lei di dar credito ad altre Religioni, magari più buoniste. Si tenga poi i sottili eufemismi che non apprezzo, sulle "esperienze non conclusive" ma è proprio per l' essere ancora oggi a contatto per lavoro con alcuni omosessuali, trattando Arredamento, Tessuti ed Antiquariato, che mi porta pienamente ad affermare che chi si dichiara gay (e dunque militante) è una esigua minoranza, ben lontano dalla discrezione, dall' umiltà e dalla signorilità degli omosessuali che conosco. Purtroppo, il mondo è notevolmente peggiorato in tutto, e si dà spazio e credito a chi vuole apparire e non essere. Vedo poi che Lei continua a non voler capire:"mi sembra che lei, Vandeaitaliana, sia interessato più che altro ad affermare che persone gay non sono uguali a tutte le altre, in quanto incapaci di provare sentimenti profondi, in testa l’amore". Assolutamente falso: io penso che un Uomo che si ostini a voler peccare (mi spiace dover usare termini arcaici, ma mi piacciono: fucilatemi, per questo !) scambiando per amore cose che non reputo tali, sia capacissimo di poter innamorarsi di una Donna e pure di sposarsi, creando una Famiglia, offrendo a Dio questa prova di Vero Amore, incredibile a laicisti e militanti ostinati di ogni tendenza. Ma continuate a non capire. Mi spiace per Voi. Vorrei che Dio parlasse ai Vostri Cuori, ma bisognerebbe che Voi li apriste.

Sul Revisionismo,mi spiace, non La seguo, e come sopra sono disposto, non qui, dove sono ospite, ma nei miei blog a qualsiasi tipo di sfida. Se Lei è veramente il Sig. Armeno, dovrebbe sapere, da collezionista, che un piatto conosce il davanti, ma anche il dietro. Che una statuetta d' avorio può essere stata incisa, pur se piccola, da diverse mani, e non sempre possiamo entrare nella testa dell' incisore. Non confonda anche Lei Revisionismo con Negazionismo, non Le farebbe merito. Quanto ai ghetti, li conosco bene, avendo fatto moltissima politica negli anni '70, dove molti Miei Camerati (mi perdona il termine ?)caddero, nel nome de: "I Fascisti non devono parlare" oppure "Fascisti, carogne, tornate nelle fogne". Dunque, se permette, così come non voglio ghetti e fogne per nessuno, non voglio, come Cattolico ed Afascista (ma MAI antifascista,mi conceda pure questo) che mi ci ributtino in nome del buonismo,del politicamente corretto e del relativismo. Ma,poi, quali ghetti, via: quanti omosessuali hanno tranquillamente lavorato senza voler imporre cambiamenti radicali alla società ? Luchino Visconti, non lo vedo in un ghetto. Raymond Burr ? Altri tempi, altro stile. Altra classe. Ed insieme ad uno Zeffirelli, diventato omosessuale per un dramma vissuto in prima persona, per un figlio non nato, non li vedo marciare "per la nostra lotta contro l’intolleranza e per il riconoscimento dei nostri diritti". Anche perchè le intolleranze maggiori sono quelle contro il Cattolicesimo, più volte offeso profondamente da pseudoartisti ed attivisti. L' "interessante" per il dato delle Lesbiche, è quello che ho scritto, mal interpretato da Lei, forse con malizia. Se Lei non lo coglie, non posso farci niente. E nessuna morbosità per i vostri prolassi. Semplicemente prima di abbandonare ho studiato Medicina, internato di Fisiologia.

Poi, dopo aver incominciato abbastanza bene, scivola nel sinistrismo più trito e ritrito:"Il fatto è che in uno Stato civile, laico e non confessionale, il legislatore ha il diritto ed il dovere di accogliere le legittime istanze provenienti dalla società reale". Mamma mia, mi sembra un succo tra Nanni Moretti e Pancho Pardi ! Ma mi scusi, noi non abbiamo lo stesso diritto di lottare perchè non avvenga, in uno Stato laico e non confessionale venuto su grazie ad una guerra di conquista di uno Stato anticlericale come quello Sabaudo, appoggiato dai protestanti inglesi contro Regni Legittimi ? Stato che confiscò illegalmente beni alla Chiesa per tutto l' Ottocento ? Mai sentito parlare di una Storica come Angela Pellicciari ? Veniamo all' esempio della Casa. Uno Stato è una Casa Comune: se il mio vicino volesse costruire un secondo piano usando un muro comune di confino, magari ignorando di crepe e cedimenti, ma fidandosi di Architetti con pochi scrupoli, beh, mi permetta ancora una volta il diritto di battermi contro tale costruzione.

Democristiani ? Ma io ero al di fuori dell' Arco Costituzionale " ! Politiche a tutela delle Famiglie Numerose ? Mai sentito parlare di un certo Benito Mussolini ? Ma mi fermo qui, sa, con Scelba e Mancino in giro, non posso scrivere granchè...

Ed ecco, per dirla con Staffelli, "Sior Armeno, Sior Armeno !", che mi scivola fuori con una clamorosa contraddizione:"Diciamo piuttosto che c’è chi ammette e valorizza le diversità". Ma insomma si decida: prima mi contesta il fatto che io sia teso ad affermare che voi siate non uguali a noi. Ma poi parteggia per chi valorizza la diversità. Mi sembra o indeciso o poco informato come Benigni, il quale, dopo aver commosso il mondo intero con un film sulla Shoah, a Sanremo per combattere quel cattivone di Povia, ha letto una delicata lettera ad un noto ANTISEMITA. Perchè, come scrissi in Santosepolcro, Lord Alfred Douglas, oltre a vari difetti, tradusse in inglese quel vergognoso falso de "I Protocolli dei Savi anziani di Sion" ! Si decida, Sior Armeno ! Diversi oppure Uguali ?

Quanto al Vaticano, non parli di cose che non conosce, e si legga quello che ho scritto in risposta alle notizie riportate in modo parziale e distorto da Tycooko su S.E. Monsignor Migliore nel Post del 22 Febbraio. Grazie. Chi vuol discriminare, allora ? Ma per piacere !

Infine, nessun disprezzo. Soprattutto per gli omosessuali. Antipatia, come nel titolo, per i militanti gay, sì. Sempre più crescente, leggendo le vostre risposte. Per gli omosessuali, la massima Comprensione Cristiana.

Veniamo poi a chi si firma Giovanni Dall' Orto. Prudenza è necessaria, poichè come per il precedente, non posso appurare la veridicità dell' identità. Ma se è lo stesso che è ho visto citato in un sito che è un tutto un programma, "Socialismo Libertario", mi piacerebbe che mi spiegasse perchè , parlando della Seconda Guerra Civile Europea, si ostini a scrivere "nazismo", omettendo il nome completo: NazionalSOCIALISMO. E che magari, a me che sono mezzo rumeno, spiegasse come venivano trattati gli omosessuali sotto Ceausescu...

A lui riservo proprio poco:sia per le parolacce che mi danno fastidio (min***ate, gli altri sc****, sf***, non c' entra una m**** ed altre amenità. Probabilmente questo è il romanticismo gay,che ne so...),sia per le frasi da anni '70 (dalle quali mi piacerebbe che Tycooko, Noir Pink ma anche il Sig. Armeno prendessero le distanze)come:"Con costoro NON "si vuol esser cortese". Si evita di perdere tempo. Il buonismo non ha pagato, non paga e non pagherà. Occorre sapere chiamare FANATICO un fanatico, e FASCISTA un fascista" . Sia infine proprio per il tipo d' intervento tipico legato a quella sinistra che si crede depositaria della Verità Assoluta. Continuate così, e tornerete al potere tra 30 anni...Peccato che nel suo intervento, teso a far apparire il sottoscritto come un vecchio bacucco antiscientista non scriva che la Psichiatria, insieme alla Psicologia ed alla Sociologia, non sia a tutt'oggi considerata una scienza esatta, ma in continua evoluzione. Purtroppo a volte influenzata dalle Ideologie. E così quello che un tempo era valido ed oggi non lo è più, non è detto che un domani non lo sarà di nuovo. Dunque, smettete di tirargli la giacchetta verso la vostra parte su considerazioni che non hanno l' unanimità degli studiosi. Ricordo che Popper addirittura condanna la Psicanalisi tra le Pseudoscienze. Ora ditemi voi se Popper sia un fanatico Fascista liberticida.

Ho scitto qualcosa, in passato, a riguardo:

http://secondonatura.blogspot.com/2007/08/freud-ma-pseudoscienza-di-un.html

Veniamo infine a Fra:il quale, da buon veterostalinista estrapola una mia frase dal contesto:"Insomma, non è che si tende a delegittimare la Famiglia Tradizionale da una parte, e dall’ altra si fanno inchieste mirate a dimostrare che le coppie gay sono diventate fedeli ?", per poi asserire che la Famiglia Tradizionale si è delegittimizzata da se'; producedonsi poi in un intero campionario che renderebbe felice Ricolfi. No, la Famiglia Tradizionale è viva e vegeta, nonostante oltre sessantanni di attacchi comunisti, femministi, laicisti ed ateisti. Quanto a considerarmi un Peccatore, beh, al di là delle tue interpretazioni semplicistiche, c'è il fatto che un Cattolico deve avere l'umiltà di considerarsi sempre tale, destinando al Paradiso solo i Santi. Se tu avessi la pazienza di visitare il mio Blog Santosepolcro, cliccando sul TAG "papà", vedresti che, a differenza di tanti farisei di oggi che vedono in Paradiso immediato ogni morto, prego per Mio Padre in Purgatorio.Tutti siamo stati o siamo peccatori; l' importante è ammettere la colpa, nella speranza del Perdono. Affermare invece la giustezza del Peccato in sè, porta alla condanna. Ma tanto voi, con quei simpaticoni dell' UAAR, non credete a queste "leggende". Giusto ?

Bravi antipatici che non si accorgono che il Muro di Berlino è caduto, che esistono altre idee oltre le loro certezze, e che non è più possibile, se non con future censure, impedire agli altri di esprimerle. Senza insultare nessuno, come ho sempre fatto.
Entra ne

A Shakespeare io rispondo con Rossini...

"La calunnia è un venticello Un'auretta assai gentile Che insensibile sottile Leggermente dolcemente Incomincia a sussurrar. Piano piano terra terra Sotto voce sibillando Va scorrendo, va ronzando, Nelle orecchie della gente S'introduce destramente, E le teste ed i cervelli Fa stordire e fa gonfiar. Dalla bocca fuori uscendo Lo schiamazzo va crescendo: Prende forza a poco a poco, Scorre già di loco in loco, Sembra il tuono, la tempesta Che nel sen della foresta, Va fischiando, brontolando, E ti fa d'orror gelar. Alla fin trabocca, e scoppia, Si propaga si raddoppia E produce un'esplosione Come un colpo di cannone, Un tremuoto, un temporale, Un tumulto generale Che fa l'aria rimbombar. E il meschino calunniato Avvilito, calpestato Sotto il pubblico flagello Per gran sorte va a crepar."

http://lanostrabandiera.blogspot.com/

Entra ne

sabato 14 marzo 2009

Insabbiamento

Il “patron” del Grinzane Cavour è stato arrestato ed è indagato con innumerevoli capi di imputazione.
Ma non è questo l’oggetto del post, sarà il processo a dirci se le accuse sono vere o false.
Tra le pieghe degli articoli che illustrano la vicenda, e a volte non viene neppure menzionato questo aspetto della vicenda, emerge una sordida storia di molestie sessuali nei confronti di un collaboratore.
Il reato di molestia sessuale è, oggi, uno di quelli maggiormente sotto la lente di ingrandimento ed è inspiegabile il perché questa specifica vicenda viene trattata in modo così pudico.
E, finora, non ho ancora letto o ascoltato il termine “omosessuale” che, pure, sarebbe appropriato visto che l’accusa di “molestie sessuali” è formulata in relazione a “sfregamenti, palamenti …” verso un collaboratore e non una collaboratrice.
Forse è “politicamente scorretto” evidenziare questo aspetto dell’ “amore” omosessuale ?
Come diceva Andreotti: a pensare male si fa peccato

Entra ne

sabato 7 marzo 2009

Nel sonno della ragione si corre a perdifiato verso il baratro

E' di ieri la notizia che le Forze Armate di Spagna, nazione con una grande e onorevole tradizione militare, hanno ammesso i transessuali nei loro reggimenti.
E' di pochi giorni prima l'iniziativa di una banca di proporre mutui a tasso agevolato per gli omosessuali.
"Una grande civiltà viene conquistata dall'esterno solo quando si è distrutta dall'interno" (Will Durant, storico della filosofia).

Entra ne

lunedì 2 marzo 2009

Meglio babbi gay che Nonni veri.

La mancanza di tempo spesso mi impedisce di postare cose interessanti. Rimedio immediatamente, sollecitato da Augusto sulle adozioni. In Scozia qualche settimana fa, due fratellini di quattro e cinque anni sono stati tolti ai due Nonni Naturali, attaccatissimi ai piccoli, dei quali si occupavano perchè la madre è eroinomane, solo per via dell' età troppo avanti (59 lui, 46 lei...). Da due anni i signori hanno lottato strenuamente, con notevole impegno economico,per tenersi i nipotini. Poi si sono dovuti rassegnare. Di certo però, non si aspettavano che ad adottare i nipoti sarebbero stati due uomini: sapevano che in lista d’attesa per l’adozione c’erano anche molte coppie eterosessuali e la decisione di dare la priorità ad una coppia gay è parsa loro profondamente sbagliata. Eppure, quando il Nonno ha osato protestare, sembra gli sia stato detto che nel caso si fossero rivelati ostili a questa decisione non avrebbero più rivisto i bambini. «Mi si spezza il cuore a pensare che i nostri nipoti siano costretti a crescere in un ambiente familiare privo di una figura materna - ha spiegato il nonno affranto - noi non abbiamo pregiudizi nei confronti dei gay, ma sfido chiunque a spiegarmi come una simile scelta possa rivelarsi la migliore nei confronti dei piccoli». In Scozia alle coppie omosessuali è stato consentito di adottare nel 2006, nonostante una consultazione pubblica avesse chiaramente rivelato che il 90 per cento della popolazione era contro un simile provvedimento. Straziante, poi, la scena dell’abbandono forzato, con i due piccini che non ne volevano sapere di andare da quegli uomini sconosciuti e chiedevano disperati di restare col Nonno e la Nonna, i loro familiari. Soprattutto la bambina è caduta in uno stato di grave depressione. Questa la Giustizia di un' Europa che nega le Radici Cristiane.

Entra ne