sabato 27 marzo 2010

Notizie da recuperare

Ho letto un commento che lamentava la mancanza di aggiornamento di questo blog.
E' vero.
Ma questo è un blog che “va avanti da solo”, negli accessi e persino con quello strumento messo a disposizione da blogspot che è “l'iscrizione” come lettore fisso.
Ci sono oltre 150 post da quel 9 giugno 2007 (quasi tre anni) in cui aprimmo questo spazio di libertà.
In quei post ci sono commenti su fatti di cronaca, ma anche riflessioni che possono offrire utili spunti anche oggi.
Ne scriveremo altri, compatibilmente con i nostri impegni professionali, giacchè, a differenza di chi bighellona nei centri sociali o nelle associazioni lobbistiche, noi una professione l'abbiamo e, potrà sorprendere, certi progetti ci coinvolgono non solo nel tempo, ma anche per il piacere di realizzarli.
Quel che possiamo però fare, con una relativa costanza, è riprendere notizie sul tema del blog e chiosarle sinteticamente o, a volte, lasciarle senza commento, tanto sono chiare.

1) Il Generale
Un generale americano, durante una audizione al Congresso, avrebbe imputato alla presenza di omosessuali dichiarati nell'esercito olandese la responsabilità del mancato intervento che avrebbe evitato il massacro di Srebrenica.
Naturalmente ha subito le offese delle lobbies omosessuali e degli olandesi.
Naturalmente se il generale avesse affermato il contrario sarebbe stato elogiato e portato ad esempio di apertura mentale e “politicamente corretto”.
Limitiamoci a registrare la sua opinione, augurandoci che non si debba arrivare alla controprova.

2) Saggezza da genitore
Il Consiglio di un Istituto di non mi ricordo più quale località, ha bocciato il tentativo di indire una assemblea scolastica nella quale rappresentanti di una associazione omosessuale avrebbero dovuto spiegare ai ragazzi le loro pulsioni.
I genitori si sono opposti a tale propaganda, mettendo all'angolo i rappresentanti degli studenti e degli insegnanti .
Sono convinto che tra quei genitori ci siano anche quelli che votano “aperto” e “politicamente corretto” … quando si tratta di far ricadere le conseguenze sugli altri.
Ma quando il danno potenziale arriva in casa, allora tornano ad essere i genitori che tutti abbiamo conosciuto: protettivi e saggi.

3) Corte costituzionale
La corte costituzionale è stata chiamata a decidere se gli articoli del codice civile che consentono il matrimonio solo tra persone di sesso differente siano costituzionali.
La decisione è stata rinviata a dopo le elezioni regionali.
Una Nazione sana, un Popolo forte esprimerebbe una corte che non avrebbe bisogno di un solo minuto per respingere le pretese degli omosessuali.
Se a due persone dello stesso sesso viene il capriccio di giocare a “marito e moglie” lo facciano nel privato, senza pretendere un riconoscimento giuridico, un timbro statale e, magari, anche contributi a carico di tutti quali la “reversibilità” delle eventuali rispettive pensioni.

Entra ne

4 commenti:

crnacchia ha detto...

Immagino ci saranno state tante stragi che militari eterosessuali non sono riusciti (o non hanno voluto) evitare...eliminiamo tutti i soldati eterosessuali?
Oppure chiediamo il certificato di sana vita privata?
Non è più conveniente (e più giusto) selezionare i militari in base alle loro capacità obiettive?Se poi i gay sono tendenzialmente inadatti verranno esclusi con più frequenza, ma non per le loro pulsioni/sentimenti, ma per le debolezze che eventualmente ne conseguono.

Nelle scuole non ci deve essere propaganda sessuale, questo no...ma non si deve tornare al tabuismo del passato in cui di certi temi bisognava tacere o non si era liberi di esprimere apertamente le proprie opinioni.
Questo peggiorerebbe ingiustamente proprio la vita di quelle persone, che come dice Lei, hanno delle tendenze "inconsuete" o simili e verso le quali c'è un motivo in più di rispett, non di emarginazione.

Massimo ha detto...

Forse ci saranno anche state delle stragi che non sono state evitate, ma per ordini superiori, o percomplicità con gli aggressori. Il problema posto dal Generale Americano è un altro: gli olandesi non intervennero perchè la presenza di tutti quegli omosessuali tra le truppe ne aveva fiaccato la volontà di combattere. Vero ? Non vero ? Oggi, però, leggo che un altro Generale Americano dei Marines, contrario alla presenza di omosessuali dichiarati, chiede che, almeno, questi non condividano le stesse camerate con gli altri Marines ...

Veramente a me sembra che, oggi, siano quelli che sono contrari a considerare "normale" l'omosessualità ad essere coartati nella loro libertà di pubblicizzare le loro idee ...

Carlo Asili ha detto...

"Una Nazione sana, un Popolo forte esprimerebbe una corte che non avrebbe bisogno di un solo minuto per respingere le pretese degli omosessuali.":

certo, come nella Germania di Hitler.

Starsandbars/Vandeaitaliana ha detto...

Dedicato un post come risposta...