domenica 29 agosto 2010

Una chiesa per gli omosessuali

La chiesa valdese ha deciso di riconoscere gli accoppiamenti omosessuali.
Bene, così forse quei preti omosessuali condannati dal Vaticano e quelli che cercano di tenere i piedi in due staffe sanno dove andare.
Facendo chiarezza.

Il ministro Carfagna era diventata una icona degli omosessuali quando si prestò a riceverli al Quirinale chiedendo persino scusa per le quelli che lei aveva definito i suoi pregiudizi.
E’ bastato un intervento al meeting di comunione e liberazione, con la dichiarazione che non c’è alcun progetto per legiferare sulle pretese omosessuali, per riportarla nel girone degli “omofobi”.

Le vacanze sono finite e riaprono gli uffici, anche quelli propaganda.
Trafiletto sul giornale: aggressione a due omosessuali a Padova.
Gli aggressori sono rimasti sconosciuti.

Entra ne

2 commenti:

Scorretto ha detto...

Volevo avvisarvi che gli omofili hanno colpito: Google Chrome chiede se si vuole entrare ugualmente sul blog perché potrebbe contenere software dannoso per il computer. Provate per credere

Massimo ha detto...

Il blog nel motore di ricerca google ha "il baffo verde". Probabilmente per chi ha voluto inserire tale messaggio, il "software dannoso" riguarda il cervello: potrebbe aprire le menti informandole e non limitandosi all'adorazione del "politicamente corretto" ;-)
Grazie comunque dell'attenzione.