venerdì 10 dicembre 2010

Orgoglio eterosessuale dall' America.


Veniamo spesso attaccati dagli omofili e dagli omosessuali con la solita tiritera:"poveri omosessuali, svillaneggiati, offesi e martizzati; sempre e comunque ghettizzati e discriminati". Balle, colossali balle, lo sanno tutti. Ed a dimostrazione di quanto in realtà valga il contrario, arriva dagli USA l' outing eterosessuale della più famosa anchor-woman del paese, Oprah Winfrey che, tra le lacrime, ha voluto gridare a tutto il mondo di NON essere lesbica.


Coraggiosa, perchè adesso molte porte le si chiuderanno in faccia...


Nel link, l' articolo di Cristiano Gatti:


http://www.ilgiornale.it/interni/se_provocazione_nellera_gay_e_dichiararsi_etero/10-12-2010/articolo-id=492560-page=0-comments=1




Entra ne