domenica 5 giugno 2011

Men Not Included


Tra le cosiddette conquiste del femminismo, c'è stata anche la produzione di massa di "maschi pentiti", maschi relativi, maschi col senso di colpa atavico verso la donna, dagli anni 60-70 ad oggi, che sono il frutto del martellamento ideologico dell'idea femminista che la storia passata sia stata sempre e comunque SOLO una serie di atti contro le donne e il femminile: così i maschi di oggi dovrebbero sempre e comunque, supini, farsi perdonare gli "errori" degli antenati scontando millenni di "peccati" in un paio di generazioni, comprese le attuali.

Come frutto evidente di certe teorie portate all'estremo, ecco 2 brevi notazioni.

In Inghilterra opera per esempio un progetto che si chiama appunto "Men Not Included",
che tramite la distribuzione di sperma a domicilio permette alle donne, single, lesbiche e di varie categorie,
di procreare da sole, senza nemmeno incontrare l'odiato essere di sesso maschile.
Insomma, non serve più l'uomo per riprodursi, basta estrarne un po'.

Non si tratta poi di un fatto così inedito e nuovo, è solo una sorta di sviluppo personalizzato e ideologizzato delle banche del seme, che senz'altro avrà presto enorme diffusione europea e mondiale. Disgregazione familiare ulteriormente garantita, e problemi di formazione dei figli che hanno come genitore solo la mamma e il modello femminile, così come problemi economici e fiscali garantiti (chi paga mentre tutte queste signore procreano da sè? ci vorranno altri accantonamenti appositi).

Non molto tempo fa una parlamentare svedese ha proposto addirittura una "TASSA" dovuta per il solo fatto di essere maschi. La signora era Gudrun Schyman, divenuta proverbiale con la sua "MAN TAX" (al link un nutrito articolo).

Così, giusto per vedere un po' che aria tira.

Josh


Entra ne

5 commenti:

Massimo ha detto...

Della signora Man tax avevo letto, quanto alla distribuzione dello sperma mi domando se è sperma sintetico. Perchè se non lo fosse, allora si tornerebbe al punto di partenza ... :-)

Nessie ha detto...

Onestamente trovo demenziale il femminismo del Men not included che hai descritto, ma come ho già detto in altro post, trovo altrettanto demenziale che ci sia "una banca del seme" e uomini che vi si sottopongono. Morale: delle banche c'è SEMPRE da dubitarne, qualsiasi cosa trafficano. Denaro o altro.

Josh ha detto...

Immagino Massimo che sapessi della deputata svedese, aveva suscitato clamore,
ma va ricordato anche l'articolo che spiega, a partire dalla signora svedese, tutto un tipo di mistica disumana materialistica rovesciata sinistrata senza alcun appiglio logico nè scientifico nè umano.

No non è sperma sintetico, ma l'omo non lo vedono, non è "incluso", è nel sottoscala a farsi le pi**e.

Josh ha detto...

:-) hai ragione Nessie...
comunque la si giri le banche ci fregano sempre!
del seme o di altro, stessa solfa

Questa me la segno! :-))

Josh ha detto...

aggiungo anche che mi ha colpito molto l'immagine trovata a caso sul web che raffigura una Marilyn Monroe, ovvero uno dei simboli moderni della femmnilità (e perchè no, anche della femminilità vulnerabile usata, violata e infine gettata via), ma coi baffi, e poi inserita in un contorno improprio alla Che Guevara,
adattissima alla temperie ideologica da TOTEM DELL'ASSURDO che stiamo osservando.