venerdì 23 novembre 2012

BASTA ! Non strumentalizzate la morte ! Vergogna !

E' bastato un giorno per far saltar fuori quello che già sospettavo dall' inizio, e cioè che il tragico suicidio di un giovane non fosse dovuto ad un' inesistente sua omosessualità nè a bullismo. Nonostante la VERGOGNOSA strumentalizzazione di alcune organizzazioni di invertiti e giornalisti compiacenti a caccia di omofobia a tutti i costi. Il ragazzo non era per nulla omosessuale, come dichiarano i suoi compagni di classe, aveva una ragazza ed era sereno. 
Aspettiamo scuse e smentite che non verranno...

http://www.tempi.it/le-lettere-dei-compagni-di-a-non-era-omosessuale-sua-vicenda-strumentalizzata#.UK-K7FKISuI 



Entra ne

giovedì 22 novembre 2012

Una informazione nascosta

Il cappellano di San Vittore, carcere milanese, è stato accusato e arrestato per presunti "abusi sessuali" con corollario di altri reati (concussione etc.).
Viene imputato di aver richiesto prestazioni sessuali a detenuti in cambio di "piccoli favori" , sigarette, cioccolata, migliori condizioni di detenzione, segnalazioni di buona condotta.
In tutti i notiziari che ho ascoltato ieri (televisione e radio) ho ascoltato questa ripetitiva descrizione di "abusi sessuali", molta enfasi è stata posta sul fatto che si trattasse del cappellano del carcere, quindi di un sacerdote cattolico, la reazione della curia milanese.
Non ho però, MAI, ascoltato la informazione che si tratta di un uomo che, in un carcere maschile, chiedeva piaceri sessuali ad altri uomini.
Insomma non sono mai state pronunciate le parole "omosessualità" e "omosessuale", mentre i termini "prete", "sacerdote" e "curia" sono state ripetute più volte.
Perchè nascondere la natura omosessuale degli "abusi sessuali" ?

Entra ne