lunedì 17 febbraio 2014

Vladimiro Guadagno è un maschio.

Nell' apprendere del fermo di polizia del Signor Vladimiro Guadagno a Soci, durante le Olimpiadi, mentre in cerca di visibilità mediatica (era accompagnato dalle "Iene"...), sventolava la bandiera iridata, simbolo di pacifinti ed invertiti, vedo che la totalità dei giornali lo chiama al femminile.
Niente di più falso: il Guadagno, per sua stessa ammissione, non si è mai operato per farsi castrare, ed il nome "Luxuria" è semplicemente un nome d'arte. 
Dopo il fermo subito s'i è scatenata la sinistra e la lobby omosessuale, inventandosi brutalità. Il noto travestito avrebbe dovuto, in realtà, ringraziare le autorità Russe, quando al controllo dei passaporti, hanno visto che non si trattava di una donna, e non gli hanno impedito di entrare, dimostrando più larghezza di vedute della stessa legge italiana che, ricordiamo, impedisce il mascheramento ed il travisamento del volto.
Se non per Carnevale. 


Entra ne

1 commento:

Massimo ha detto...

Non vogliono prenderselo neppure in Russia ...