martedì 1 luglio 2014

Il noto travestito Vladimiro Guadagno invoca la Legge e l' Ordine....

Il noto travestito di sesso maschile Vladimiro Guadagno è stato minacciato ed insultato sotto casa. Subito si penserà ad un vile attacco omofobo/nazi/fascio. Niente di tutto questo: ad aggredirlo è stata una banda di spacciatori nordafricani, probabilmente irregolari, per via di una "proclamata" lotta contro lo spaccio del Guadagno. Il quale ha pure chiesto a gran voce la presenza di maggior polizia nel quartiere.
Qualche precisazione:

1) La Legge Italiana, invocata a gran voce dal noto invertito, con l'esclusione del periodo carnascialesco, vieta il travestimento in pubblico. Il sig. Guadagno non si è mai castrato cambiando sesso.
2)Gli spacciatori che lo hanno aggredito sono sicuramente clandestini o ex-clandestini che girano liberamente grazie alla depenalizzazione del reato di immigrazione clandestina voluta dalla sinistra. 
Poichè in Italia ormai tutto si mischia, dopo l' iscrizione di Feltri e Pascale all' ARCI-Gay e relativa apertura di Silvio Berlusconi a pederasti e lesbiche, sarebbe auspicabile l' iscrizione del Sig. Guadagno alla Lega Nord, da sempre contro droga e clandestini.
Non credo però che salvini approverebbe....


Entra ne

Nessun commento: