lunedì 29 giugno 2015

Il Texas resiste, come ad Alamo.


Il ministro della Giustizia del Texas, Ken Paxton, ha dichiarato che, in base alle proprie convinzioni religiose, molti funzionari pubblici che lo hanno contattato sulla decisione della Corte Suprema di imporre i matrimoni omosessuali, potranno rifiutarsi di celebrare tali nozze contro natura. E se denunciati, godranno dell' assistenza legale gratuita da parte di numerosi avvocati. Il Texas come ad Alamo.


Entra ne

sabato 27 giugno 2015

Il Grande Satana

La corte suprema degli Stati Uniti ha reso obbligatoria la accettazione delle nozze tra omosessuali in tutti gli Stati Uniti.
Alla faccia della tanto conclamata libertà, quei nove giudici (rectius: cinque di loro) hanno deciso che una maggioranza di cittadini negli Stati che ancora hanno un senso della morale, non può respingere l'introduzione delle unioni omo.
E' stato così fatto un nuovo passo verso la distruzioni della nostra Civiltà e della nostra Società.
Sembra quasi che Khomeini avesse visto nel futuro, quando definì gli Stati Uniti "il Grande Satana".
Il prossimo passo quale sarà ?
Rendere l'omosessualità obbligatoria per tutti come nella vecchia barzelletta dei tre vecchietti al parco ?


Entra ne

venerdì 26 giugno 2015

Quagliariello ed Alfano, vergognatevi !

Ringraziamo tutto il Nuovo Centro Sinistra di Quagliariello per aver votato un articolo (art. 16 DDL Buona Scuola) che rimanda alla legge legge 119/13 e che prevede:
"b) promuovere l'educazione alla relazione e contro la violenza e la discriminazione di genere nell'ambito dei programmi scolastici delle scuole di ogni ordine e grado, al fine di sensibilizzare, informare, formare gli studenti e prevenire la violenza nei confronti delle donne e la discriminazione di genere, anche attraverso un'adeguata valorizzazione della tematica nei libri di testo;"

Nell'immagine un esempio di adeguata valorizzazione della tematica nei libri di testo.

Solo Giovanardi si è rifiutato.











Entra ne

sabato 20 giugno 2015

Qualche cardinale ragiona ancora lucidamente

Ho criticato ultimamente e con decisione le prese di posizioni pauperiste e antioccidentali di alcuni esponenti della chiesa cattolica come Bergoglio e Galantino.
Oggi, rendendo a Cesare quel che è di Cesare, mi inchino al Cardinale Arcivescovo di Bologna (purtroppo ancora per poco) Carlo Caffarra.
Sua Eminenza è intervenuto sulla raccomandazione del parlamento europeo che ha farneticato su "nuove" asserite forme di famiglia che prescindono dall'Uomo e dalla Donna.
Le affermazioni del Cardinale Caffarra confortano e mi convincono sempre più che nella chiesa cattolica vi siano ancora isole di concretezza e fedeltà alla Tradizione.
Mi domando solo cosa aspettino a scindere le loro responsabilità per imboccare un'altra strada rispetto a quella dei Bergoglio, dei Galantino e dei "cattolici adulti".




Entra ne

giovedì 4 giugno 2015

Non tutti i Preti si arrendono.


Questo è il camion che Don Alessandro Moro, Parroco della Chiesa di Santa Maria Maggiore di Cordenons (PN), ha parcheggiato fuori dalla parrocchia con la scritta «Questa è una famiglia come Dio comanda. Vaticano, Governo e scuole vogliono insegnarci il contrario».
Nel corso di un dibattito il Sacerdote ha duramente attaccato le nuove teorie sul gender e sul tentativo di adeguare l' educazione, scolastica e non, alla violenta campagna di disgregazione della Famiglia Tradizionale. Numerosissimi gli interventi di insegnanti e genitori concordanti con Don Alessandro.
C'è ancora una Chiesa che resiste...






Entra ne